Roma, in caso di divorzio da Mou c’è una bandiera che fa al caso tuo

Da qui a metà marzo si deciderà sul prolungamento o meno del contratto con Mourinho. Se andasse via, Daniele De Rossi è un nome da prendere in considerazione per mille motivi

Chissà se l’argomento sarebbe stato ugualmente sul tavolo e di strettissima attualità. Di sicuro sono state le sue parole ad aprire il dibattito. “Io voglio restare e non mi spiego il silenzio della società sul rinnovo”. José Mourinho, con la sua proverbiale chiarezza, ha fissato data e argomento in agenda, spiegando di non poter e non voler aspettare oltre fine febbraio. Ora non c’è dubbio che in un paio di mesi – da qui a metà marzo – il quadro dei risultati potrà essere più chiaro in campionato e in Europa League, visto che si saranno già giocati gli spareggi e gli ottavi. 

Precedente Inzaghi: "Il 4-3-1-2 può essere una soluzione in futuro. Bene Buchanan, ma servirà tempo" Successivo Dybala, sospiro di sollievo: niente lesioni. Ma contro il Milan non ci sarà