Roma, il segreto della rinascita di Zaniolo

ALBUFEIRA – È un altro Zaniolo. E c’è un segreto dietro a questo sfolgorante inizio di stagione dell’attaccante. È andato in gol anche sabato sera, contro i portoghesi del Portimonense. Un’altra prestazione ad alti livelli, con grande intensità, nuove motivazioni, con la fascia di capitano. Il segreto è una dieta rigorosa che ha unito al lavoro svolto durante l’estate nel centro di Pontremoli per farsi trovare pronto al raduno. Ha perso sette chili, è più agile, più rapido, si è visto in queste prime uscite in Algarve. Nicolò si è sbloccato anche di testa. In pochi giorni è cambiato lo scenario, era entrato nell’ordine di idea di trasferirsi alla Juventus, ma non ci sono i presupposti. E allora Mourinho, che con lui ha parlato chiaro nei primi giorni di ritiro, sta cercando in tutti i modi di tenerlo, con la prospettiva che possa giocare anche insieme a Dybala, in un attacco che fa sognare i tifosi.

Rassicurazioni

Dopo aver saltato il primo test a Trigoria contro il Trastevere e aver marcato visita (con un’incomprensione poi chiarita con Mourinho) nell’ultimo allenamento prima della partenza per il Portogallo, Zaniolo si è messo in testa che il suo futuro può essere ancora alla Roma, con un ruolo da protagonista. Perché il sempre più probabile arrivo di Dybala non lo spingerebbe in panchina. Su questo aspetto lo ha rassicurato Pellegrini, nel lungo colloquio avuto in campo mercoledì scorso. Mourinho sta studiando il modo di farli giocare insieme, con un cambio di modulo che ancora non si intravede, perché lo Special One anche ieri in allenamento ha provato la difesa a tre, utilizzata in tutte le prime uscite di questo precampionato.

La svolta

Zaniolo vuole partire bene in questo inizio di stagione e ha lavorato per farsi trovare pronto. Durante l’estate ha perso sette chili, ha aumentato la massa muscolare, nelle prime due partite ha dimostrato di essere più rapido e di avere grandissime motivazioni. Gli sono bastati due tempi (in entrambe le partite contro il Sunderland e il Portimonense è entrato nella ripresa, partendo dalla panchina) per andare a segno due volte, con due pali colpiti. Sabato scorso Mourinho gli ha dato anche la fascia di capitano, un segnale, a dimostrazione di un rapporto che è migliorato. È difficile che un capitano venga ceduto nel corso dell’estate, ma le vie del mercato sono infinite. In questo momento Zaniolo è tornato a sentirsi al centro del progetto della Roma, per questo a settembre si attende il rinnovo del contratto che è stato promesso da mesi. Un adeguamento dell’ingaggio attuale, che è di 2,5 milioni, per avvicinarsi ai due top player, Abraham e Pellegrini e arrivare a 4 all’anno, allungando la scadenza attuale del 2024 che non aiuta la Roma in caso di cessione.

Zaniolo, gol e fascia da capitano nel 2-0 della Roma con la Portimonense

Guarda la gallery

Zaniolo, gol e fascia da capitano nel 2-0 della Roma con la Portimonense

Maglia Abraham: scopri l’offerta

Precedente Diretta Italia-Belgio ore 21: come vederla in tv, streaming e probabili formazioni Successivo Diretta Italia-Belgio ore 21: probabili formazioni, dove vederla in tv e streaming

Lascia un commento