Roma, il piano per il mercato: cessioni, centrocampista e terzino jolly

ROMA – La Roma studia già le mosse per il prossimo mercato, consapevole delle difficoltà che sta incontrando Mourinho in diversi reparti. Perché su alcuni ruoli la coperta è molto corta e le esigenze del mercato estivo (il ok di Spinazzola e l’addio di Dzeko) non hanno permesso a Tiago Pinto di rinforzare le posizioni che necessiteranno di uno sforzo economico nella parentesi invernale: manca un terzino destro, un centrocampista e, forse, anche un difensore centrale per riuscire a centrare l’obiettivo quarto posto e la qualificazione alla prossima Champions League. Il primo nome sulla lista è quello di Denis Zakaria.

Tiago Pinto ha già avuto alcuni contatti con l’entourage del centrocampista per sondare la disponibilità e trovare  un accordo economico per le prossime stagioni. Il ventiquattrenne del Borussia Monchengladbach ha il contratto in scadenza il prossimo giugno e già a febbraio potrebbe firmare per i giallorossi. La Roma però vorrebbe anticipare il suo arrivo già a gennaio, forte dell’accordo che troverà col giocatore, magari offrendo al club tedesco una percentuale sulla futura rivendita o dei bonus legati alle prestazioni del ragazzo e della squadra.

Per quanto riguarda invece la fascia destra, con il solo Karsdorp a disposizione, Pinto sta valutando Noussair Mazraoui. Anche il terzino (ma anche difensore centrale all’occorrenza) dell’Ajax ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e al momento non sono arrivati segnali di apertura al rinnovo. Il giocatore è da poco entrato nella scuderia di Raiola (che alla Roma segue Calafiori e Mkhitaryan): l’accordo non sarebbe semplice, il giocatore all’Ajax guadagna poco meno di un milione di euro e il suo agente chiederà un importante adeguamento dell’ingaggio. Un’operazione complessa, resa ancor più complicata dalla partecipazione del marocchino alla prossima coppa d’Africa che si disputerà dal 9 gennaio al 6 febbraio. Valutazioni in corso sull’esterno destro, non invece su chi dovrà partire in quel ruolo.

Reynolds è destinato a lasciare la Roma per andare in qualche altro club e fare esperienza. Il ragazzo prelevato lo scorso gennaio dall’Fc Dallas con Mourinho non ha mai visto il campo ed è stato quasi sempre mandato in tribuna perché non giudicato all’altezza. Partirà quasi sicuramente anche uno tra Diawara e Villar, poco utilizzati dal tecnico che aspetta un nuovo centrocampista. Darboe resterà in giallorosso, Bove invece potrebbe lasciare la Roma in prestito per un club di A, replicando la trattativa (diritto di riscatto e controriscatto) fatta con Ciervo alla Sampdoria. Segnali d’addio anche per Borja Mayoral, mai partito titolare e poco utilizzato in questa prima parte di stagione. L’attaccante spagnolo in prestito dal Real Madrid naturalmente vorrebbe giocare di più, per il momento è scalato nelle gerarchie ed è diventato il terzo centravanti dietro ad Abraham e Shomurodov. La Fiorentina ha ufficializzato il mancato accordo con Vlahovic per il rinnovo e sta pensando di chiedere lo spagnolo ai blancos per rinforzarsi e cautelarsi in caso il serbo dovesse partire già a gennaio. Una volta risolte le operazioni in uscita, Pinto valuterà anche l’acquisto di un difensore centrale. Smalling, di nuovo fermo per infortunio, non dà garanzie e Mourinho potrebbe chiedere un altro centrale (o un terzino jolly) visto anche il poco utilizzo del giovane (ma costoso) Kumbulla. Il mercato è tutt’altro che chiuso, la finestra invernale si preannuncia più calda che mai.

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Precedente Inghilterra, Southgate: “Per Abraham giocare in Serie A è una buona opportunità“ Successivo Totti, l’amata verità: “Il calcio ai miei tempi era passione, ora è business”

Lascia un commento