Roma-Helsinki 3-0 diretta: Dybala entra e segna. Zaniolo incontenibile


Ore 22.52

93′ – La Roma batte l’Helsinki 3-0

Finisce il match dopo tre minuti di recupero: la Roma porta a casa un’importante vittoria grazie alle reti di Dybala, Pellegrini e Belotti


Ore 22.34

75′ – Olimpico, standing ovation per Zaniolo

Zaniolo esce tra gli applaudi dei 60mila dell’Olimpico. Il talento giallorosso non ha trovato il gol ma ha servito ben due assist per le reti di Pellegrini e Belotti. Uscito anche il capitano giallorosso che ha fatto spazio a Bove. Per il 22 dentro invece Tammy Abraham.


Ore 22:26

67′ – Arriva il primo gol di Belotti con la Roma

Finalmente arriva la gioia personale anhe per Andrea Belotti che è riuscito a siglare il suo primo gol con la maglia della Roma. Ancora straripante Zaniolo, sempre sulla sinistra il 22 ha fatto partire un cross rasoterra che ha pescato il Gallo in area: facilmente il centravanti ha appoggiato il pallone in porta per poi esultare sotto la Curva Sud. 


Ore 22:19

60′ – Zaniolo vicinissimo al gol.

Nicolò Zaniolo cerca con insistenza la rete per dimenticare l’infortunio e riprendere la stagione nel migliore dei modi. 61′ Belotti riceve a metà campo e serve Dybala. La Joya imbuca per Zaniolo che calcia di potenza ma manca la porta di pochissimo. 


Ore 22:07

48′ – La Roma raddoppia con Pellegrini

Nel giro di tre minuti la Roma trova anche il raddoppio! Zaniolo sulla fascia sinistra crossa al centro dell’area, Pellegrini si trova il pallone sul petto e di carambola trova la sua prima rete stagionale. Avvio super per la Roma in questo secondo tempo.


ore 22:03

45′ – Entra Dybala e segna alla prima occasione

Incredibile Paulo Dybala. Entrato al termine dell’intervallo, insieme anche a Smalling per Ibanez, dopo appena 50 secondi la Joya è riuscita a trovare immediatamente la via del gol con un immediato sinistro a incrociare che ha battuto il portiere dei finlandesi. Ottimo l’assist di Pellegrini che in area ha servito l’argentino con un retropassaggio al bacio. Roma in vantaggio contro l’Helsinki. 


Ore 21:48

48′ – Termina il primo tempo, Roma imprecisa

Duplice fischio di Petrscu dopo i tre minuti di recupero, le due squadre tornano negli spogliatoio sul risultato di 0-0. Nonostante l’espulsione dopo un quarto d’ora di gioco, l’Helsinki è riuscito a difendere il pareggio grazie anche all’imprecisione dei giallorossi sotto porta. 

Ore 21:36

36′ – Roma pericolosa, Zaniolo ci prova 

La Roma spinge. Zaniolo ispirato regala assist ai compagni di squadra che fin qui non sono riusciti a sfruttare le occasioni create. Baricentro dell’Helsinki inevitabilmente basso, i giallorossi spingolo alla ricerca della rete del vantaggio. Il numero 22 della Roma non è riuscito a sfruttare una ghiotta occasione in area di rigore, centrando in pieno il portiere dei finlandesi con un sinitro troppo centrale. 


Ore 21:26

26′ – Helsinki pericoloso, palo di Hoskonen

Helsinki in dieci, ma non si è certo arreso. Anzi, l’occasione sulla testa di Hoskonen è la più pericolosa fin qui della gara. Cross al centro dell’area di rigore, il difensore centrale stacca indisturbato e colpisce il palo della porta di Rui Patricio. Mourinho ha deciso di schierarsi con il modulo con la difesa a quattro, con Vina terzino sinistro e Spinazzola alto. Due ammonizioni, una per parte. La prima per Ibanez, la seconda per Hetemaj. 

Ore 21:14

14′ – Espulso Tenho per fallo su Belotti

La partita della Roma si mette subito in discesa grazie all’intuizione di Belotti di riprendere un retropassaggio dell’Helsiki troppo morbido e finito distante da Tenho. Proprio il capitano dell’Helsinki nel tentativo di recuperare la sfera è entrato in ritardo sull’attaccante della Roma. L’arbitro Petrscu dopo aver consultato il monitor del Var ha deciso di cambiare la sanzione iniziale, da cartellino giallo a espulsione diretta per fallo di Tenho da ultimo uomo. 

Ore 21:05

5′ – Primi squilli di Roma e Helsinki

Primo squillo della Roma con Zaniolo: dal limite il sinistro a incrociare termina di poco a lato della porta avversaria. Risponde due minuti dopo l’Helsinki con la doppia conclusione di Hostikka: il primo tiro ribattuto dalla difesa, il secondo terminato alto, sopra la traversa della porta giallorossa. 


Ore 21:00

1′ – Calcio d’inizio, la Roma subito aggressiva

Comincia il match dopo l’inno dell’Europa League e quello della Roma cantato a cappella dai tifosi giallorossi. L’Helsinki in maglia gialla ha battuto il calcio d’inizio La squadra di Mourinho subito all’attacco alla ricerca del gol. 


Ore 20.47

Pellegrini riceve il premio di miglior giocatore della Conference League

Lorenzo Pellegrini premiato all’Olimpico. La Uefa ha infatti assegnato al capitano della Roma il premio di miglior calciatore della passata edizione della Conference League, quella vinta dalla squadra di Mourinho. 

Ore 20:35

Tiago Pinto: “Rinnovo Zaniolo? C’è tempo, mancano due anni”

Il general manager della Roma Tiago Pinto ha parlato a Sky della situazione contrattuale di Nicolò Zaniolo: “Tante volte i giocatori sono più esperti sul campo che fuori, ma faccio fatica a dire cose migliori di quelle dette da Nicolò ieri. Sono d’accordo con lui, non ci problemi, è un giocatore importante per noi e a suo tempo le cose andranno avanti. Come ha detto Nicolò mancano due anni, c’è tempo”. (Leggi l’intervista completa)


Ore 20:20

La Roma scende in campo per il riscaldamento

Olimpico in delirio per l’ingresso in campo della squadra per il riscaldamento. Tra i più acclamati naturalmente Nicolò Zaniolo che torna a giocare una partita da titolare 24 giorni dopo l’infortunio alla spalla accusato nel match contro la Cremonese. 

Ore 19.37

Roma, l’ovazione dell’Olimpico

La Roma è arrivata alle 19.30 all’Olimpico e adesso sta facendo il consueto walk around prima del riscaldamento. Tanti applausi per i calciatori, soprattutto per Andrea Belotti che questa sera scenderà in campo titolare. 


Ore 19.33

Roma-Helsinki, le formazioni ufficiali

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Ibañez, Viña; Karsdorp, Cristante, Matic, Spinazzola; Zaniolo, Pellegrini; Belotti.
A disposizione: Svilar, Boer, Smalling, Tripi, Celik, Cristante, Bove, Shomurodov, Volpato, Dybala, Abraham.
Allenatore: Mourinho.

HELSINKI (3-5-2): Hazard; Hoskonen, Tenho, Raitala; Soiri, Lingman, Väänänen, Hetemaj, Browne; Abubakari, Hostikka.
A disposizione: Tannander, Niemala, Arajuuri, Toivo, Halme, Peltola, Murilo, Atomu Tanakra, Hetemaj, Olusanya, Yli-Kokko, Terho.
Allenatore: Koskela.


Ore 19.30

Pellegrini al centro della Roma

Lorenzo Pellegrini è stato il giocatore con più tiri tentati nel primo turno di questa Europa League: otto, almeno tre più di qualsiasi altro – è stato inoltre anche il giocatore della Roma che ha creato più occasioni per i compagni nel match (quattro).

Ore 19.10

La Roma, il fortino Olimpico in Europa

La Roma è attualmente imbattuta da 19 partite casalinghe in tutte le competizioni europee (13V, 6N), una serie che ha avuto inizio a febbraio 2019. Questa è la sua striscia di imbattibilità interna più lunga in Europa.


Ore 19:00

Roma-Helsinki, i precedenti

La sfida di questa sera tra Roma e Halsinki sarà il primo confronto assoluto tra le due squadre. Non è la prima volta però che i giallorossi incontrano una formazione finlandese: è accaduto nella stagione ’91/92. In quell’occasione la Roma sfidò il Ilves Tampere in Coppa delle Coppe (1-1 in Finlandia, 5-2 all’Olimpico).


Ore 18:50

Roma-Helsinki, Dybala verso la panchina

Nel mini turnover studiato da Mourinho potrebbe rientrare anche Paulo Dybala. La Joya potrebbe beneficiare di un turno di riposo per recuperare le energie dopo il primo tour de force della stagione, per essere nella migliore condizione per la sfida di domenica conto l’Atalanta. 


Ore 18:45

Dove vedere Roma-Helsinki in tv

La partita di questa sera tra Roma ed Helsinki sarà visibile su Sky Sport 252, Sky Sport Uno e su Dazn. Calcio d’inizio fissato alle 21. 


Ore 18:35

Roma, contro l’Helsinki debutta la terza maglia

Serata europea con debutto della terza maglia presentata questa mattina dalla Roma. La squadra di Mourinho giocherà con la maglia che vede il reinserimento dell’iconico scudetto ASR, che torna sulle maglie della Roma dopo sessantadue anni, insieme a un’accattivante palette di colori nero e rosa. Il disegno distintivo è un intreccio di forme moderne e riflette la forte fedeltà ai lupi della Roma (Guarda le foto della maglia)


Ore 18:30

La Roma è pronta al riscatto: in 60mila all’Olimpico per l’Helsinki

Grande festa allo stadio Olimpico per il ritorno della Roma in Europa. Dopo la vittoria della Conference League sono in 60mila allo stadio per assistere alla sfida del riscatto giallorosso dopo la deludente sconfitta in Bulgaria contro il Ludogorets. 

Roma- Stadio Olimpico


Precedente Diretta/ Betis Ludogorets (risultato finale 3-2): Rick non basta agli ospiti Successivo Midtjylland-Lazio, la diretta: finisce 5-1, brutta figura in Danimarca

Lascia un commento