Roma, Fonseca libera tutti: ultimo giorno di riposo prima del tour de force

Il tecnico portoghese ha regalato ai suoi un insolito mercoledì libero prima delle 7 partite in 21 giorni. Obiettivo: staccare la spina ed eliminare le scorie per ripartire al meglio

Un giorno di riposo concesso in mezzo alla settimana, il secondo dopo la sconfitta di sabato a Torino contro la Juventus. Potrebbe sembrare strano, ma la scelta di Paulo Fonseca ha una motivazione ben precisa: far scaricare tossine fisiche e mentali alla squadra in vista di un mese in cui la Roma giocherà ogni tre giorni. Fonseca non è mai stato, e non lo è neppure ora, un allenatore “sergente di ferro”, di quelli che credono nelle doppie sedute, negli allenamenti di lunga durata o alle sette di mattina ma, anzi, dà molta importanza anche al riposo e alla capacità dei giocatori di sapersi gestire fuori dal campo. Per questo, dopo il riposo di domenica, ieri ha comunicato ai giocatori che anche oggi non si sarebbero allenati, in modo da avere l’ultimo mercoledì libero prima del tour de force.

TRA ITALIA E EUROPA

—  

La Roma, infatti, giocherà domenica in casa contro l’Udinese prima di volare a Braga per l’andata dei sedicesimi di Europa League, in programma giovedì 18. Ritorno nella notte, poi domenica 21 alle 20.45 appuntamento a Benevento. Giovedì 25 di nuovo Europa League (ritorno con il Braga), mentre domenica 28, sempre in notturna, all’Olimpico arriverà il Milan. I turni infrasettimanali non sono finiti qui, perché il 3 marzo la Roma alle 21 giocherà a Firenze, mentre domenica 7 alle 12.30 di nuovo in casa ci sarà il Genoa. Un mese senza respiro, quindi, ecco perché oggi Fonseca ha deciso di far staccare la squadra. Tempo per riposare (e sbagliare) non ce ne sarà più.

Precedente Atalanta-Napoli 3-1: Zapata e Pessina affondano Gattuso, in finale va la Dea Successivo Collovati: "Inter, scudetto o fallimento. Conte-Agnelli? Imbarazzante..."

Lascia un commento