Roma, Fonseca: “La lista dei rinforzi l’ho data a Pinto, vediamo che succede…”

Il tecnico invita i suoi a non sottovalutare il Crotone: “Bellissima squadra, contro l’Inter ho visto qualità e coraggio. Lo scudetto? Davanti a tutti ci sono sempre Inter e Juve”

La conferenza è quella prima di Crotone-Roma ma la maggior parte delle domande, per Paulo Fonseca, riguarda il mercato. Lui non si sbilancia sui nomi o sui ruoli, ma sui concetti sì. E quindi dice che Tiago Pinto sa perfettamente quali sono le sue richieste e che questo mercato di gennaio può “migliorare la squadra. La società ed io parliamo sempre, sanno quali sono le necessità e sanno cosa fare per migliorare la squadra. Il mercato ci dà questa opportunità. Stiamo lavorando per questo, parlo sempre con Tiago, sa di quali giocatori abbiamo bisogno e gli ho fatto dei nomi. Vediamo cosa succede”.

Mini turnover

—  

Sulla formazione che scenderà in campo domani a Crotone Fonseca non si sbilancia: non ci saranno ancora Spinazzola e Mirante (oltre a Santon) e su una presenza di Carles Perez dall’inizio Fonseca non conferma (così come non risponde alla possibilità di una cessione dello spagnolo in prestito): “Sta migliorando ed io ho fiducia in lui”, si limita a dire. Non cambierà molto, il tecnico portoghese, nonostante la partita contro la Sampdoria “sia stata fisicamente pesante, non abbiamo avuto tanto tempo per recuperare. Penso solo a domani e non alle altre partite in ogni caso (che saranno Inter e Lazio, ndr), cambierò solo 2 o 3 giocatori, ma ho fiducia che non cambierà il nostro modo di giocare. Ho detto ai miei giocatori che il Crotone è una bellissima squadra, non guardiamo la classifica, contro l’Inter ho visto qualità e coraggio”.

Toni bassi

—  

Qualità e coraggio Fonseca li chiede anche alla Roma che, nonostante il terzo posto, l’allenatore vuole umile e concentrata: “Continuo a dire che Inter e Juve sono le squadre che hanno investito di più per vincere. Dopo ci sono cinque o sei squadre che sono forti e possono lottare. Il Milan sta facendo un percorso fantastico e in questo momento è un candidato come Napoli e Atalanta. Ma per me Inter e Juve sono le candidate principali”. Per Fonseca, in questo momento, meglio fari spenti e toni bassi.

Precedente Lazio, Inzaghi: "Qualche svista arbitrale ci ha penalizzati. Basta blackout" Successivo Parma, Liverani: "Avanti con le mie idee, è un gruppo cui non servono rivoluzioni"

Lascia un commento