Roma-Fiorentina 2-0: Spinazzola e Pedro show, aggancio a Inter e Napoli

ROMA – Autoritaria, determinata e convincente. Con i gol di Spinazzola nel primo tempo e di Pedro nella ripresa, la Roma stende 2-0 all’Olimpico una Fiorentina troppo timida agganciando così Inter e Napoli in classifica. Ottima la prestazione della squadra di Fonseca, senza sbavature in difesa e ispirata in attacco, mentre per Iachini pochi luci e tante ombre.

SERIE A, LA CLASSIFICA

Roma, sblocca Spinazzola

Fonseca conferma Smalling (all’esordio stagionale in campionato) in difesa tra Mancini e Ibanez, preferisce Karsdorp a Bruno Peres sulla destra e rilancia l’attacco d’esperienza con Pedro e Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Dall’altra parte, Iachini punta su Callejon e Ribery in attacco supportati dagli inserimenti centrali di Bonaventura e soprattutto Castrovilli. Dietro c’è Quarta al posto dell’infortunato Pezzella. L’assenza dell’argentino è pesante e la Fiorentina ne risente subito. Al 12′, su un rilancio di Mirante, Spinazzola approfitta di una disattenzione viola, scatta in area di rigore e dopo un primo tentativo sbagliato supera Dragowski.

Pedro raddoppia, rosso per Quarta

La Roma si esalta e sfiora subito il raddoppio prima con Dzeko (occasione su calcio d’angolo) e poi con Pedro (tiro a giro fuori di poco). La Fiorentina non riesce a reagire e la squadra di Fonseca continua ad aggredire a tutto campo. A salvare i viola è il solo Dragowski, che si supera con tre grandi parate: al 23′ su un colpo di testa schiacciato a terra di Dzeko, al 37′ su un doppio tentativo di Karsdorp e Mkhitaryan. In avvio di ripresa Iachini inserisce Pulgar al posto di Castrovilli. Dopo un’altra grande occasione per la Roma (diagonale di Veretout che sfiora il palo), il tecnico della Fiorentina mette dentro Vlahovic per Bonaventura. Poi anche Kouame per Callejon. La Fiorentina prova a salire di più, ma inevitabilmente si sbilancia e sul contropiede al 25′ ispirato da Dzeko e rifinito da Mkhitaryan, Pedro raddoppia con un facile tocco da pochi passi. Fonseca applaude e manda in campo Bruno Peres, Carles Perez e Cristante. La Fiorentina tenta l’assalto disperato, ma l’espulsione di Martinez Quarta (brutto fallo su Dzeko) è il colpo finale.

ROMA-FIORENTINA, TABELLINO E STATISTICHE

Precedente Napoli-Sassuolo 0-2, il tabellino Successivo Roma-Fiorentina 2-0, il tabellino

Lascia un commento