Roma, difesa in crisi per Napoli: cosa può fare De Rossi

Ahi, Smalling. I duelli aerei con Lucca gli sono costati cari: problema muscolare all’inguine. C’era un motivo se De Rossi ne stava centellinando i minuti con pazienza certosina. Evidentemente il vecchio pilastro inglese proprio non riesce a ritrovare stabilità fisica in una stagione maledetta. Ieri, nella partita formato mini, è stato sostituito da Llorente ma domenica a Napoli aprirà un vuoto scivoloso nella difesa della Roma: lo stesso Llorente è squalificato, N’Dicka avrà al massimo un paio di allenamenti sulle spalle dopo il grande spavento. Non resta che il giovane Huijsen come partner possibile per Mancini. Chissà se il crash test contro Osimhen lo aiuterà a cancellare il tremendo errore che aveva complicato la partita della Roma proprio a Udine, il 14 aprile. 

Roma, le mosse anti Napoli 

Per il resto De Rossi dovrebbe tornare al sistema di gioco tradizionale, con il 4-3-3, sostituendo l’altro squalificato Paredes con Bove e accentrando quindi Cristante. Angeliño è in vantaggio su Spinazzola a sinistra, Celik su Karsdorp a destra. Il grande dubbio riguarda il centravanti: Azmoun sembra in forte rimonta su Abraham – anche ieri è stato molto più vivace del collega – in attesa del rientro di Lukaku, che sta accelerando e sarà sicuramente pronto per il Bayer Leverkusen ma non esclude di recuperare in tempo per strappare una convocazione a Napoli.  

Il viaggio 

La squadra è atterrata a Fiumicino intorno alla mezzanotte dopo la trasferta low stress in Friuli: partenza in mattinata, pranzo e riposo in hotel e poi trasferimento allo stadio. De Rossi ha ottimizzato i tempi proprio per evitare di perdere allenamenti e ore di sonno.  Da oggi, con una seduta e mezzo di lavoro a disposizione, potrà pensare al Napoli. La partenza, stavolta in treno, è fissata secondo protocollo tradizionale: domani pomeriggio dopo la rifinitura. Il rientro è invece previsto con un treno-charter subito dopo la partita di domenica. A quel punto, testa al Leverkusen

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Juve, caccia a un portiere italiano: ecco il nome giusto Successivo Roma, la profezia perfetta dell'ex Petruzzi: "Gol di Cristante e..."