Roma, clamorosa pista di mercato: per la difesa c’è anche Bonucci

ROMA – Leonardo Bonucci diventa un’opzione da tenere in considerazione per la difesa della Roma. Secondo fonti tedesche, infatti, il club giallorosso sta valutando anche l’ex Juve, ora all’Union Berlino, per rafforzare il reparto arretrato che perderà Evan N’Dicka per la Coppa D’Africa e con Smalling ai box da un tempo che sembra ormai indefinito. Ed il motivo è intuibile: oltre a rappresentare la soluzione low cost richiesta a Trigoria, Bonucci si libererebbe facilmente ed è il giocatore esperto che non ha bisogno della classifica fase di ambientamento.

Bonucci, la nostalgia dell’Italia

Scalpita, poi, per rientrare in tempi rapidi e avvicinarsi alla famiglia, rimasta a Torino in questi mesi di complicata esperienza tedesca. «È stato un grande cambiamento della mia vita, qui sono solo»: le sue parole rilasciate nei giorni scorsi al quotidiano spagnolo Marça. Le difficoltà extracampo, unite alla negativa stagione dell’Union Berlino (fuori dalla Champions e in piena lotta per la salvezza) hanno quindi rafforzato il desiderio del difensore di lasciare subito la Germania. In estate si era parlato di Bonucci fortemente in orbita Lazio. Ora l’arrivo nella Capitale per lui torna di moda, ma sulla sponda giallorossa. Bisogna considerare anche che chiudere la carriera con Mourinho in panchina potrebbe rappresentare un’avventura formativa in ottica futura. L’obiettivo dell’ex Juve, una volta appesi gli scarpini al chiodo, è infatti sempre quello di studiare da allenatore. E con Mou si possono prendere appunti…

Roma, le altre piste

Bonucci non è in ogni caso l’unico nome sulla scrivania di Tiago Pinto. Uno che piace molto è sicuramente l’ex Bologna Arthur Theate, ora al Rennes: mancino, può giocare anche sulla corsia sinistra. Risultano sondaggi pure per Pablo Marì, ma il Monza lo ha riscattato la scorsa estate per 4 milioni di euro e adesso lo libererebbe solo per una cifra simile. Chi ha raccolto grandi consensi è Oumar Solet, classe 2000 del Salisburgo, determinato a cambiare maglia e crescere di livello. Nei giorni scorsi ha mandato anche dei segnali alla Roma elogiando il lavoro di José Mourinho: «Può essere davvero di grande aiuto per la crescita dei giovani. È uno per cui vuoi davvero combattere. Una grandissima sensazione. Con un allenatore così si può solo migliorare». Il transalpino ha deciso di non rinnovare il contratto nel 2025, ma non è facile trattare con gli austriaci e ottenere quindi un prestito a condizioni vantaggiose. Tra l’altro, in questa prima parte di stagione Solet ha giocato poco pure per alcuni problemi fisici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Diretta sorteggi Champions, ora LIVE le avversarie di Napoli, Lazio e Inter Successivo Sorteggi Playoff Conference League: dove vederli in tv, orario, regole