Roma, cambia la linea sugli arbitri: approccio più soft

ROMA – Le due password a Trigoria? Tempo, prima di tutto. Ma anche Allineamento. La Roma cerca di trasmettere un senso di compattezza per uscire dal momento di difficoltà (…) Ma la vera sfida della Roma sarà incrociare le rispettive esigenze in un periodo storico finanziariamente complicato. Se l’allineamento oggi c’è, insomma, non per forza resisterà agli scossoni invernali. Ma non è quello che la società, Mourinho in primis, si augura. E per questo la prima novità è la linea morbida sugli arbitri. Lo stesso Tiago Pinto, dopo la sconfitta con il Milan, era esploso chiedendo «rispetto per i tifosi» ed elencando tutti i torti subiti. Era il primo novembre, meno di tre settimane fa. Ma la lamentela non ha prodotto alcun beneficio. Anzi: nel frattempo è capitato anche l’errore di Venezia, con un rigore contro che ha condizionato la partita. Per questo stavolta Tiago Pinto si è concentrato sul percorso del club e della squadra più che sugli arbitri «con i quali siamo stati sfortunati nell’ultimo mese». La Roma continuerà a monitorare il comportamento dei giudici – per Genova è stata designata la coppia Irrati arbitro-Pairetto al Var – ma si farà sentire più nelle sedi istituzionali che davanti ai media (…)

Roma, svelata la terza maglia: ecco tutti i dettagli

Guarda la gallery

Roma, svelata la terza maglia: ecco tutti i dettagli

Precedente Argentina-Brasile, arbitro sospeso per "errori gravi ed evidenti" Successivo Balotelli: "Ho parlato con Mancini, sto bene e voglio tornare in Nazionale"

Lascia un commento