Ritiri, “asados” e Scaloni: ecco perché gli amici Lautaro e Dybala possono funzionare all’Inter

Gli argentini sono hanno stretto il proprio legame in nazionale, quando “battezzarono” l’inizio del nuovo ciclo albiceleste dopo il flop ai Mondiali in Russia. “Ci troviamo benissimo, tra di noi c’è grande intesa”, disse il Toro in tempi non sospetti. Adesso l’accoppiata può riproporsi in nerazzurro

Amici, colleghi ai fornelli durante i tradizionali “asados” nei ritiri della Seleccion, talvolta anche compagni di stanza in ritiro e, tra qualche mese, forse anche soci in campo con la maglia a tinte nerazzurre. Le strade di Lautaro Martinez e Paulo Dybala potrebbero convergere stabilmente all’Inter dopo essersi incrociate più volte in nazionale negli ultimi quattro anni. Se Marotta e soci riuscissero a mettere le mani sulla Joya e, allo stesso tempo, a resistere alle avances dei top club europei nei confronti del Toro, ecco che a Milano prenderebbe corpo la “DyLa” già più volte testata dall’attuale tecnico albiceleste, Lionel Scaloni.

Precedente Fiorentina, i grandi obiettivi per confermare Italiano: occhi su Cavani Successivo Lecce, Sticchi Damiani: "Speso meno delle altre, ma a un passo dal traguardo. Serata da brividi"

Lascia un commento