Ristori e capienza negli stadi: facciamo come in Francia, copiare non è peccato

Il grido dell’allarme del presidente della Lega Dal Pino all’indirizzo del Governo ha bisogno del sostegno convinto del Coni e dell’opinione pubblica. Fuori dai nostri confini c’è chi sta dando una lezione

Prima il “modello inglese” per la gestione per la gestione delle partite rimandate a causa dei contagi Covid e il successivo recupero. Ora il “modello francese” per ristori, aiuti finanziari e capienza degli stadi.

Precedente Nuovo protocollo: c’è anche l’ok del Cts, circolare in arrivo Successivo Strategie, idee chiare e sguardo al futuro: così la Pazza Inter è diventata Saggia

Lascia un commento