Rinaudo: “Per la rifondazione della Juventus sarà fondamentale Bonucci”

In campo il 6 gennaio, dopo la premiazione di Leo…

In merito alla vittoria del Globe Soccer Award da parte di Leonardo Bonucci e all’ormai imminente Juventus-Napoli, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Leandro Rinaudo, ex difensore tanto bianconero, quanto partenopeo. Hai giocato con Bonucci: ti aspettavi potesse vincere un premio tanto ambito come quello di miglior difensore? “Leonardo era arrivato alla Juventus molto giovane, ma con grandi aspettative dopo aver fatto bene a Bari. Negli anni ha avuto una crescita pazzesca”. Una caratteristica che ha sempre avuto innata? “La sua grande personalità. Leonardo non si è mai tirato indietro nei momenti più difficili. Arrivò alla Juventus giovanissimo e riuscì a stabilire subito un importante feeling con tutti i big dello spogliatoio: da Del Piero, a Buffon…”. Quanto è importante la sua figura in una Juve “di rifondazione” come quella attuale? “Moltissimo. Credo che anche Allegri lo sappia. Infatti lo considera un punto fermo. Se non sbaglio è uno di quelli che ha giocato di più”.

Al ritorno c’è subito Juventus-Napoli: che tipo di match ti aspetti? “Per la Juve sarà importantissimo perché c’è in palio la corsa Champions. Anche il Napoli deve dare risposte importanti dopo qualche ko di troppo”. Ti aspetti una Juve operativa sul mercato? “Mi aspetto una Juve sicuramente protagonista, ma con un occhio di riguardo sul bilancio”. Come giudichi le vicende relative ai contratti di Dybala e De Ligt? “Non credo che Arrivabene abbia parlato a caso. In ogni caso il tempo darà tutte le risposte che cerchiamo”.

Precedente Rebic entra in comfort-zone: gol e assist per spingere il Milan nel ritorno Successivo Usa, nuotatrice transgender criticata e boicottata/ "Uomo che gareggia contro donne"

Lascia un commento