Ribery infiamma Salerno: “Sfida entusiasmante, ma non sono mica Maradona…”

La Salernitana presenta il francese: “Ho ancora tanto da dare”. Il d.s. Fabiani: “Squadra completa”

Il Ribery-day alla Salernitana si è concluso con la conferenza stampa del campione francese che ha mostrato la sua maglia numero 7. La nuova esperienza italiana dell’esperto calciatore condivisa con la famiglia “ma stamani è stata dura staccarsi dai figli” è iniziata con un incredibile bagno di folla. “Sono contento per l’entusiasmo della gente, ma il calore di Salerno l’ho avvertito già a Monaco perché nei giorni scorsi ho ricevuto tanti messaggi dai tifosi e per me era incredibile, tutto ciò ti rimane. I tifosi mi hanno fatto sentire come uno di casa, come se stessi qui da anni”, ha detto Ribery che ha poi spiegato i motivi della sua scelta. “Io vivo per il calcio, per una passione, se vivessi per i soldi non starei qui. La mia famiglia è importante ed a loro ho spiegato ogni cosa. Fisicamente sto ancora bene ed ho tanto da dimostrare. Ho passione dentro e mi diverto ancora”.

NUOVA SFIDA

—  

Ribery è tornato in Italia dopo le due stagioni alla Fiorentina “sono felice per la crescita di Vlahovic, ha ascoltato i miei consigli, per me è come un fratello e sono contento per le parole di elogio di Buffon. Con Quagliarella, Ibrahimovic abbiamo ancora tanto da dare. Io come Maradona? Lui ha fatto una carriera incredibile, io ho vinto tanto ma non dimentichiamoci cosa ha fatto lui”, ha puntualizzato l’attaccante che, domenica prossima, potrebbe essere convocato per la trasferta di Torino. “Quando giocherò? Spero al più presto, è importante ritrovare subito il ritmo. Voglio essere utile alla mia squadra, aiutare tutti, soprattutto i più giovani e contribuire alla salvezza. Il ruolo? E’ importante il dialogo con l’allenatore”.

SOCIETA’

—  

Alla conferenza stampa di presentazione di Ribery, seguita con attenzione dal sindaco della città Enzo Napoli, si è discusso anche di futuro societario. “Speriamo che la Salernitana trovi un compratore economicamente ed eticamente adeguato a questa società”, ha puntualizzato l’amministratore del club Ugo Marchetti mentre il d.s. Fabiani ha messo la parola fine al mercato. “Con l’arrivo di Ribery termina la campagna acquisti della Salernitana. Riteniamo che abbiamo fatto abbastanza”. Dalla federcalcio si attende solo il via libera per il tesseramento dell’attaccante Gondo, svincolatosi dalla Lazio.

Precedente Europei Beach Soccer, primo allenamento per gli Azzurri Successivo Empoli, un’identità precisa per puntare alla salvezza: occhio a Bajrami

Lascia un commento