Retroscena Roma: la frase di Lukaku a Svilar dopo il rigore parato con il Feyenoord

Quando Romelu Lukaku sbaglia il rigore contro il Feyenoord si mette a lungo le mani sul volto e torna in mezzo al campo a testa bassa. Sente su di sé il peso di una possibile eliminazione della Roma ma poi ci pensa Svilar a rimettere le cose a posto. Per questo Big Rom, dopo il rigore di Zalewski che certifica il passaggio del turno della Roma, corre da Svilar e lo abbraccia forte, prima di sussurrargli una frase all’orecchio. Le telecamere lo inquadrano rapidamente, ma si capisce chiaramente come Lukaku dica: “Grazie, grazie” all’amico e compagno di squadra. Tra l’altro, Svilar è nato ad Anversa, come lui, per cui il loro rapporto è molto più stretto di quello tra semplici compagni di squadra: parlano nella loro lingua madre, si confrontano, si frequentano anche fuori dal campo. Per questo la doppia parata di Svilar contro il Feyenoord ha avuto, per Lukaku, che pure non aveva giocato benissimo, un significato ancora più speciale. E da lì la frase: “Grazie, grazie”. Secondo qualcuno, sui social, Lukaku in olandese gli avrebbe detto anche “Fratello mio” ma le immagini non lo confermano al 100%. Poco male: se non lo ha detto, lo avrà sicuramente pensato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Diretta Allegri prima di Juve-Frosinone: segui il LIVE Successivo Milan, Cardinale: "Pronto a costruire da solo lo stadio, ma non escudo la collaborazione dell'Inter"