Repubblica Ceca-Belgio, subito scontro in vetta: Lukaku e compagni lanciatissimi

Nel girone E verso Qatar 2022 si affrontano le due formazioni che hanno vinto alla prima giornata: gli uomini di Martinez hanno trovato i tre punti in 16 delle ultime 17 partite

Alla seconda giornata è già tempo di scontro al vertice nel girone E per le qualificazioni a Qatar 2022. La Repubblica Ceca, dopo il convincente 6-2 in casa dell’Estonia (a segno Jankto e Barak, oltre all’ex romanista Schick), ospita il Belgio di Lukaku e compagni, reduci dal successo per 3-1 in casa contro il Galles grazie ai gol di De Bruyne, Hazard e dell’attaccante dell’Inter, ancora una volta infallibile dal dischetto. C’è dunque subito in palio la leadership del raggruppamento: si gioca all’Eden Arena di Praga, fischio d’inizio previsto per sabato alle 20.45. Dopo questo match, le due squadre chiuderanno la sosta martedì 30 marzo: la Repubblica Ceca volerà in Galles, il Belgio ospiterà la Bielorussia.

IL MOMENTO

—  

La Repubblica Ceca è reduce dal primo posto nel proprio girone di Nations League nella Lega B: 12 punti in sei giornate contro Scozia, Slovacchia e Israele. Contro l’Estonia è arrivata la terza vittoria consecutiva in gare ufficiali per la nazionale allenata da Jaroslav Silhavy, che però ora dovrà vedersela con una delle squadre più in forma del panorama mondiale: il Belgio di Martinez ha vinto sedici delle ultime diciassette partite ufficiali, con l’unica sconfitta in questa serie contro l’Inghilterra l’11 ottobre 2020. Ovviamente in Nations League.

I PRECEDENTI

—  

L’ultimo confronto tra le due squadre è recente, ma si è trattato di un match amichevole: 2-1 per il Belgio il 5 luglio 2017, a Bruxelles, con reti di Batshuayi, Krmencik e Fellaini. In totale le amichevoli tra le due nazionali sono cinque: tre vittorie della Repubblica Ceca, un pareggio e il successo del Belgio nell’ultima sfida. Per quanto riguarda gli scontri diretti con punti in palio, tra le due nazionali ci sono solamente due precedenti ed entrambi alle qualificazioni ai mondiali, come nel caso di quest’anno: doppio successo per 1-0 del Belgio in vista dei Mondiali del 2002, a segnare furono Wilmots e Verheyen.

Precedente Gigio, Calabria, Verdi, Cutrone: viaggio nel settore giovanile del Milan, dove si sogna la A Successivo Napoli, parla l'agente: "Hysaj e Mario Rui in stallo. E su Veretout..."

Lascia un commento