Reggina, Inzaghi ancora ko: il Parma vola con Vazquez. Il Palermo rallenta a Pisa

ROMA – Finisce in parità la sfida all’Arena Garibaldi tra Pisa e Palermo, partita che apre la ventottesima giornata di Serie B. Al 32′ del primo tempo Brunori fallisce il suo quarto tentativo dal dischetto in stagione, mentre Nicolas para il suo terzo rigore in campionato. Il Palermo non demorde e passa al 38′ con Di Mariano. A quattro minuti dalla fine pareggia i conti Sibilli per il Pisa. Un punto a testa dunque, con i toscani che salgono a quota 42 punti in classifica al quinto posto. I rosanero agganciano il Cagliari al settimo posto con 38 punti in zona playoff. La Reggina di Filippo Inzaghi, in piena crisi di risultati, perde in casa con il Parma. A decidere la partita il colpo di tesa vincente del El Mudo Vazquez su cross di Ansaldi. La squadra di Pecchia, in attesa delle altre partite, scavalca in un colpo solo Palermo e Cagliari e si attesta al settimo posto con 40 punti, a -2 proprio dagli amaranto.

Classifica Serie B 

Pisa-Palermo 1-1

Al 3′ timide proteste rosanero per il contatto Marin-Soleri in area pisana. Per Pezzuto è tutto regolare, si prosegue. All’8′ cross di Moreo dalla sinistra per il colpo di testa di Gliozzi in anticipo su Nedelceauru: pallone bloccato da Pigliacelli. Poco dopo occasione Palermo con il tiro dal limite dell’area di Saric che impegna Nicolas alla deviazione in corner. Al 19′ Torregrossa controlla un traversone di Beruatto e, dopo aver trovato lo spazio in area rosanero, conclude a largo di poco. Alla mezz’ora viene assegnato un calcio di rigore al Palermo: sugli sviluppi di un contropiede rosanero Di Mariano viene atterrato da Esteves in area. Dagli undici metri si presente Brunori: conclusione centrale, Nicolas intuisce e respinge con le gambe. Due minuti dopo il portiere del Pisa dice no al tiro di Verre. Ma deve arrendersi al 38′: splendido passaggio filtrante di Verre per Di Mariano che supera Nicolas con un pallonetto. Palermo avanti con il suo numero 10. Al 40′ grande occasione sciupata per il raddoppio rosanero: Soleri trova Di Mariano sul secondo palo che però colpisce male e spreca fuori tutto solo con la porta spalancata. Il Palermo si rende pericoloso con continui contropiedi: al 42′ Saric calcia sul secondo palo, Nicolas si allunga e mette in corner. Poco prima dell’intervallo Moreo, al limite dell’area, calcia di controbalzo con il sinistro ma la conclusione termina sul fondo di poco. Ripresa: Brunori ci prova subito da fuori area, ma non trova lo specchio della porta. Al 24′ annullato il gol del raddoppio al Palermo a firma di Tutino per fuorigioco di Valente sul passaggio di Soleri. Secondo tempo meno scoppiettante del primo, ritmi blandi e poche occasioni da gol. Diverse le interruzioni di gioco per falli e sostituzioni. Al 37′ occasionie Pisa con Marin: cross di Masucci sul secondo palo, Marin anticipa tutti ma il suo tentativo viene smorzato dalla deviazione di Mateju, con il pallone che termina comodamente tra le braccia di Pigliacelli. Al 41′ ecco però il pareggio del Pisa: sponda al limite dell’area di Masucci per Sibilli che, controllato il pallone di destra, di sinistro lo manda sotto l’incrocio dei pali. Splendida la realizzazione del numero 17 dei pisani che fissa il risultato sull’1-1 all’Arena Garibaldi. Nel primo dei sei minuti di recupero la combinazione tra Gliozzi e Morutan porta alla conclusione di quest’ultimo dal limite dell’area, ma il pallone termina sul fondo. 

Pisa-Palermo: tabellino e statistiche 

Reggina-Parma 0-1

Al 4′ Buffon si distende e blocca il pallone proveniente da un tiro cross insidioso di Rivas. La Reggina ad un passo dal vantaggio al 12′ con Menez, ma il tentativo dalla distanza del francese termina di poco a lato. Poco dopo ci prova Sohm per il Parma, con la conclusione dal limite dell’esterno respinta con i pugni da Colombi. Al 29′ contropiede Parma con Vazquez che lascia partire il suo sinistro, Colombi blocca. Al 33′ occasionissima Reggina con Strelec che colpisce il palo in tuffo. L’azione viene poi fermata per fuorigioco. La Reggina si salva al 36′ grazie a Colombi che, d’istinto, sventa il gol sul tiro ravvicinato di Circati. Al 38′ Vazquez controlla e in rovesciata impegna Colombi alla parata. Nel secondo tempo buona partenza del Parma: al 7′ la punizione di Ansaldi termina alta sopra la traversa. Un minuto dopo replica Fabbian con un insidioso rasoterra, Buffon c’è e blocca a terra. Al 16′ pericoloso Bernabe dal limite dell’area, palla alta sopra la traversa. I padroni di casa rispondono con il tiro a lato di Canotto pescato dal lancio di Hernani. Al 23′ arriva il vantaggio del Parma: Ansaldi crossa sul secondo palo e trova il colpo di testa vincente del El Mudo Vazquez. Al 30′ il tentativo di Cicerelli dal limite è troppo alto: niente da fare per la Reggina. Al 38′ Di Chiara perde un pallone sanguinoso, Vazquez, a tu per tu con il portiere, calcia addosso a Colombi. Parma vicinissimo al raddoppio. Nel primo dei cinque minuti ancora pericoloso Vazquez, ma il suo tentativo finisce di pochissimo a lato. Poco dopo è la Reggina a mangiarsi le mani: Menez crossa, sul secondo palo Gori non ci arriva per un soffio. 

Reggina-Parma: tabellino e statistiche

Download per IOS, clicca qui per scaricare la App del Corriere dello Sport

Download per Android, clicca qui per scaricare la App del Corriere dello Sport


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Precedente Liga, Atletico "forza 6" e terzo posto. Borja Mayoral, che gol: tris Getafe al Girona Successivo Premier, l'Arsenal rimonta col Bournemouth: il City resta a - 5

Lascia un commento