Reggina, il comunicato in risposta al ministro Abodi

Botta e risposta tra il Ministro dello Sport Andrea Abodi e la Reggina. Intervenuto a margine di un incontro a Palermo, Abodi non ha nascosto le proprie perplessità in merito alla decisione del Tribunale di Reggio Calabria, che ha approvato il piano di ripianamento dei debiti e permesso agli amaranto l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B.

In serata è arrivata la replica della società calabrese attraverso un comunicato ufficiale volto a difendere le ragioni del club e a respingere le sottolineature dell’ex presidente della Lega B.

Reggina, l’affondo di Abodi

Abodi aveva commentato: “La Reggina ha utilizzato una norma dello Stato, peccato non sia rispondente alle norme dell’ordinamento sportivo. Non è un caso che qualcuno sia andato in Lega Pro o non si sia qualificato per i playoff pur avendo pagato tutto e tutti, non comprando dei giocatori, mentre la Reggina ha fatto acquisti e grazie a questo pronunciamento se la cava con il 5 per cento di debiti fiscali. Siamo fuori dal perimetro dell’equa competizione”.

Il Sudtirol fa festa con Casiraghi, la Reggina di Inzaghi fuori dai playoff

Guarda la gallery

Il Sudtirol fa festa con Casiraghi, la Reggina di Inzaghi fuori dai playoff

Reggina, la replica ad Abodi

La Reggina ha replicato con una nota a firma proprietario Felice Saladini“Sono sorpreso dalle dichiarazioni del ministro Abodi. Ritengo che non abbia tutte le informazioni del particolare caso della Società Reggina 1914. Siamo pronti a illustrare anche a lui la nostra posizione, così come ne abbiamo riferito a tutti gli organismi federali dello sport e all’autorità giudiziaria, assumendoci anche responsabilità e penalizzazioni”.

Grosso: “Non dimenticheremo mai questa promozione”

Guarda il video

Grosso: “Non dimenticheremo mai questa promozione”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Finals, primo punto alla Feldi Eboli: Olimpus Roma battuto 3-2 Successivo Allegri al bivio: perché dire sì all'offerta faraonica degli arabi