Regalone della Svezia di Ibra alla Spagna: k.o. contro la Georgia, rischia il sorpasso

La Nazionale di Zlatan cade 2-0 e in attesa dello scontro diretto con gli spagnoli già stasera può scivolare al secondo posto. Goleada Russia, la Macedonia del Nord sogna i playoff

Incredibile a Batumi. La Svezia cade contro la Georgia, fanalino di coda del gruppo B, e regala alla Spagna la possibilità di prendersi la vetta. Alle 20.45 le Furie Rosse sfidano la Grecia. La Macedonia del Nord vince lo scontro diretto del gruppo J con l’Armenia. Elmas e compagni si prendono la seconda posizione con 15 punti. Ora hanno un vantaggio importante in vista dell’ultima sfida. In serata (sempre alle 20.45) la risposta della Romania, ferma a quota 13, impegnata contro l’Islanda. La Russia dilaga contro Cipro. A San Pietroburgo finisce 6-0: consolidato il primo posto nel gruppo H in attesa della Croazia. Il Lussemburgo passa con l’Azerbaigian in una gara senza obiettivi. Alle 20.45 in campo tutte le altre. La Germania sfida il Liechtenstein, riflettori anche su Slovacchia-Slovenia. .

Georgia-Svezia 2-0

—  

I padroni di casa già fuori da Qatar ’22 trovano il secondo successo consecutivo in queste qualificazioni. Cade la nazionale del c.t. Andersson, ancora in vetta al gruppo B con 15 punti, e regala alla Spagna l’occasione d’oro di conquistare il primo posto. La Roja ferma a 13 scende in campo stasera contro la Grecia. Ibra ci prova nel primo tempo, ma la gara resta ferma sullo 0-0. Nella ripresa Kvaratskhelia sugli sviluppi di un calcio da fermo sorprende tutti e porta in vantaggio i suoi. Il classe 2001 del Rubin Kazan firma anche il raddoppio con un ottimo sinistro. Torna lo spauracchio playoff per Ibra e compagni.

Russia-Cipro 6-0

—  

Dopo quattro minuti i padroni di casa sono già avanti. Smolov serve Erokhin, che di sinistro la piazza nell’angolino. Miranchuk ha un paio di buone chance, il portiere avversario è bravo a respingere. Nella ripresa due gol in due minuti: prima Miranchuk che trova Smolov, poi Mostovoy che firma il tris. C’è tempo anche per la quarta rete di Sutormin e la quinta realizzata da Zabolotnyi. All’87’ Erokhin segna addirittura il sesto gol. Dominio assoluto della nazionale di Karpin prima nel gruppo H.

Azerbaigian-Lussemburgo 1-3

—  

Le cose si complicano presto per il gruppo di De Biasi. Al 21’ è espulso Mutallimov dopo un battibecco in campo. Le due squadre non hanno interessi di classifica, troppo lontane dal secondo posto che vale i playoff. Le reti che decidono la sfida sono le due di Gerson Rodrigues e quella realizzata da Thill. Non basta il gol di Salahli.

Armenia-Macedonia del Nord 0-5

—  

Al 22’ il gol che sblocca la sfida è dell’ex Palermo Trajkovski. Dieci minuti più tardi Elmas trova Bardhi che da fuori area raddoppia superando Yurchenko. Al 66’ Bradhi su rigore firma la doppietta personale: è 0-3. Prima della fine anche Ristovski mette la sua firma sul match. Chiude la quarta rete, ancora dagli undici metri, del solito Bradhi. Gli ospiti si prendono momentaneamente la seconda piazza con 15 punti, l’Armenia resta a 13. La Romania ferma a 12 è impegnata stasera contro l’Islanda. Con la Germania già qualificata, dietro è bagarre per l’accesso ai playoff

Precedente Kvaratskhelia stende la Svezia di Zlatan: lui vuole una big. Il Milan lo cerca Successivo DIRETTA/ Germania Liechtenstein (risultato 0-0) streaming video tv: si comincia!

Lascia un commento