RefCam, la Premier sperimenta l’arbitro con la videocamera nell’orecchio

La tecnologia s’impone prepotentemente nel panorama calcistico ed in particolare sulla Premier League. La RefCam montata sull’orecchio di Jarred Gillett, arbitro designato per la sfida a Selhurst Park tra Crystal Palace e Manchester United, e rappresenta una vera e propria svolta, nonché un’innovazione all’interno del sistema comunicativo degli arbitri. La sua funzionalità sarà di fondamentale importanza in quanto ciò che verrà ripreso, che non sarà trasmesso in diretta, verrà inserito in un programma destinato ad offrire approfondimenti ed informazioni sulle esigenze dell’arbitraggio in Premier League. Il programma è stato approvato per scopi educativi da entrambi i club, dall’International Football Association Board, dal Professional Game Match Officials Limited e dalla Premier League.

Arbitri e telecamere: tutte le prime volte

La tecnologia della RefCam, è stata testata già in altre occasioni ed in altri campionati. Quanto ripreso è stato reso pubblico, permettendo anche ai tifosi di vivere un’esperienza a 360° mostrando quanto non risulta visibile dagli spalti. È il caso della partita tra Francoforte e Wolfsburg risalente allo scorso febbraio, in cui l’arbitro ha adoperato una RefCam montata sulla testa e quanto ripreso è stato inserito in una compilation su YouTube. La RefCam è stata adoperata anche in due amichevoli estive – Chelsea-Brighton e Arsenal-MLS All-Stars – con l’unica eccezione relativa al posizionamento della telecamera, posizionata sul petto degli arbitri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente L'Atalanta batte la Salernitana in rimonta: Gasperini aggancia la Roma Successivo Gasperini: "Roma? Nostre partite rinviate per motivi seri, non per un codice giallo"

Lascia un commento