Real Madrid, Zidane: “Ricordo Gasperini alla Juve”. E di Pirlo dice…

BERGAMO – Tornare in Italia ha il sapore dell’amarcord per Zinedine Zidane, che domani affronta l’Atalanta, in trasferta, nell’andata degli ottavi di finale della Champions League. Il tecnico francese del Real Madrid, in virtù del suo passato da calciatore e stella della Juve, ricorda quando ha incrociato l’allenatore dei bergamaschi Gian Piero Gasperini a Torino: “L’Atalanta è una squadra speciale e sarà una bella partita” sottolinea a Sky Zidane, che di Gasperini dice: “Mi ricordo bene di lui, allenava la Primavera quando ero alla Juve. Anche allora faceva un buon lavoro, non mi sorprende“. Pure in conferenza stampa Zidane si sofferma sul Gasp: “Si fermava a guardarmi agli allenamenti? Meno male che non gioco domani, sono cotto – le sue parole, sorridendo – Gasperini ha fatto un ottimo lavoro e grandi cose qui. Mi piace come allenatore“. Poi, del match con l’Atalanta, sottolinea: Sappiamo gli infortunati che abbiamo, giocheremo con quelli che sono qui e sappiamo contro chi giochiamo: sarà una partita difficile, ma come sempre sarà una bella gara di Champions e dobbiamo fare bene“. Zidane parla anche di Andrea Pirlo alla Juve, da molti paragonato a lui per percorso, da regista in campo ad allenatore: “Sì, perché ha giocato nella Juventus e ora fa l’allenatore; mi piace vederlo sulla panchina bianconera, fa bene il suo lavoro e ha una buona squadra. In generale mi piace vedere gli ex giocatori allenare“.

Zidane: “Con l’Atalanta partita difficile”

Della partita di domani aggiunge: “Abbiamo esperienza, speriamo di arrivare fino alla finale, abbiamo tutta l’intenzione di farlo, il Real Madrid è così: scendiamo in campo per vincere. Sappiamo bene che ci sarà anche una partita di ritorno, ma siamo concentrati su domani. Oggi io sono l’allenatore di questi giocatori, sono contento di poter contare su di loro. Tutti sono importanti, ogni allenatore ha le sue risorse“. Con l’Atalanta si entra nel vivo della Champions: “Ogni partita è come una finale, la Champions League inizia adesso. Dopo la fase a gironi ogni gara è una finale, ma non sarà semplice contro una squadra che sa come giocare e attaccare. Le partite della Champions sono molto difficili da vincere. Però l’Atalanta ha dimostrato sul campo il lavoro fatto fino ad adesso, hanno cambiato due-tre giocatori quest’anno per poter migliorare ancora. Domani sarà una partita difficile, non ci sono mai gare facili. Dobbiamo sempre dimostrare che siamo una squadra forte, giochiamo ogni tre giorni”.

Gasperini e la battuta su Zidane: "Per fortuna non gioca"

Guarda il video

Gasperini e la battuta su Zidane: “Per fortuna non gioca”

Precedente Atalanta, Muriel: "Se crediamo nel nostro gioco possiamo battere il Real..." Successivo Raiola: "Haaland? Solo 10 club possono acquistarlo. Pogba? Non parlo più"

Lascia un commento