Real Madrid, Ramos non vuole rinnovi al ribasso

MADRID – Si complicano le trattative fra il Real Madrid e Sergio Ramos per il rinnovo del contratto. Il difensore spagnolo non accetta di ridursi l’ingaggio del 10%, come richiesto dalla società che deve affrontare la crisi economica scatenata dalla pandemia. Il taglio, sullo stipendio annuale di 12 milioni, sarebbe di 1.2 milioni a cui l’ex Siviglia sembra non voler rinunciare. L’entourage del giocatore avrebbe proposto alla società un semplice differimento della cifra, da integrare in futuro quando la situazione economica migliorerà.

Lo spogliatoio

Inoltre, secondo quanto riporta As, anche il resto della rosa sarebbe riluttante ad assecondare la richiesta del club viste le indiscrezioni di mercato che vedrebbero approdare a Madrid giocatori come Mbappè e Camavinga. “Se ci sono i soldi per queste operazioni, non c’è bisogno di ridursi gli ingaggi“, è questo il pensiero diffusoall’interno dello spogliatoio dei blancos. La socieà’ prevede di chiudere il bilancio di questa stagione in rosso per 91 milioni di euro.

Precedente Il Milan accelera per Kone del Tolosa Successivo Cagliari, rinnovata la fiducia a Di Francesco

Lascia un commento