Real Madrid 10 e lode! È vittoria anche contro il Siviglia

MADRID (SPAGNA) – Decimo successo in Liga per il Real Madrid, che privo dell’acciaccato Benzema supera pure il convalescente Siviglia di Sampaoli e allunga, così, di 6 punti sul Barça, che domani è atteso dall’impegnativa sfida del Camp Nou con l’Athletic Bilbao. A tre giorni dalla trasferta di Champions di Lipsia, dove mirano a certificare il primato del Gruppo F con un turno di anticipo, i blancos s’impongono sugli andalusi con le reti di Modric, Lucas Vazquez e Valverde. Dell’ex Roma Erik Lamela il momentaneo 1-1 degli ospiti, che sempre martedì se la vedranno con Copenaghen in una sorta di spareggio per proseguire l’avventura continentale almeno in Europa League, all’interno di un Gruppo G che vede il City già qualificato e il Borussia Dortmund saldamente al secondo posto del girone.

TUTTO SULLA LIGA

Senza il Pallone d’Oro

La notte del Santiago Bernabeu si apre con gli applausi scroscianti per Karim Benzema, che offre il Pallone d’Oro appena conquistato ai tifosi, e per il redivivo Courtois, premiato da France Football col Trofeo Yashin come miglior portiere. L’attaccante lionese, causa un affaticamento muscolare, poi si accomoda in tribuna, mentre il portierone belga, dopo 6 gare da spettatore a causa della sciatalgia, si riprende il suo posto tra i pali del Real. Benzema a parte, per il resto è Real grandi occasioni, con Rodrygo che si posizione al centro dell’attacco, supportato da Valverde e Vinicius. Jorge Sampaoli risponde con uno speculare 4-3-3 in cui riappare, nelle retrovie, il recuperato Marcao e, in avanti, il grande ex Isco agisce da falso nueve.

Ancelotti: "Orgoglioso di Benzema e Courtois. Su Mbappé..."

Guarda il video

Ancelotti: “Orgoglioso di Benzema e Courtois. Su Mbappé…”

Inarrestabili

Ne viene fuori una gara intensa e vivace, che si apre subito con una rete di Modric, che dopo una manciata di minuti insacca dopo un perfetto centro per vie orizzontali di Vinicius. Il Real continua ad attaccare, ma ha la colpa di non trovare il secondo gol, sfiorato con una punizione fuori di un soffio di Alaba, e con due occasionissime divorate dagli attivissimi Modric e Vinicius, che s’incartano sul più bello. Ad inizio ripresa, così, arriva il pareggio di Erik Lamela, che servito da un tocco in profondità di Montiel, insacca con un tocco morbido. Seguono i migliori minuti degli andalusi, che ci provano ancora con lo stesso ex Roma e con Isco. Ancelotti, a questo punto, getta nella mischia Rudiger, Asensio e Lucas Vazquez e proprio quest’ultimo, dopo due minuti dall’ingresso in campo, sigla il nuovo vantaggio blanco. Poco dopo, un bolide di Valverde fissa il definitivo 3-1. Merengues a +6 dal Barça, che domani ospita l’Athletic Bilbao.

CLASSIFICA LIGA


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Inzaghi avverte tutti: "Dato un grande segnale" Successivo TOP NEWS Ore 24 - Pazza Inter, 4-3 sul campo della Fiorentina: pagelle e voci dei protagonisti