Rastelli: “Zielinski? Potrebbe essere il suo anno. Simeone ok ma occhio a Osimhen”

L’allenatore Massimo Rastelli ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte

L’allenatore ed ex calciatore Massimo Rastelli ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte sui temi attuali in casa azzurra. A seguire le sue principali parole.

“Nel 433 va meglio Zielinski, che è molto duttile e in fase di possesso da mezzala può diventare trequartista. Può essere un 433 poi in fase di gioco si muovono e chi meglio di Zielinski può interpretare i due ruoli: mezzala in fase difensiva e trequartista offensiva. Chi più di Spalletti può apprezzare pregi e difetti. Questo può essere l’anno della consacrazione, è un giocatore che può far vedere il suo potenziale. Certamente 35-40 milioni non sono noccioline. Bisogna capire la volontà dell’allenatore e della società”.

“Ci può stare questo cambiamento. Il mercato condiziona, fa perdere calciatori simbolo e bisogna avere il coraggio di voltare pagina. Il Napoli ha un allenatore molto bravo che riesce a costruire sempre un buon gioco, chiaro che i nuovi innesti devono essere bravi a rientrare dentro nel minor tempo possibile. Simeone sarebbe un ottimo acquisto ma avrà Osimhen davanti, non so se gli può convenire fare l’attaccante di scorta seppur in una grande squadra. Difesa? Il Napoli ha perso uno dei più forti del mondo, Rrahmani ha impiegato un anno per ambientarsi e aveva Koulibaly vicino. Ci vuole tempo”.

Precedente Sanchez a Marsiglia: adesso c'è l'apertura, accordo più vicino per l'Inter Successivo De Ketelaere al Milan?/ Calciomercato, niente bonus per lasciare subito il Bruges

Lascia un commento