Rashford si finge malato, lo United lo punisce: la maxi multa

Il Manchester United ha deciso di utilizzare il pugno duro contro Rashford: oltre 760mila euro di multa. Il motivo? L’attaccante inglese ha saltato un allenamento fingendosi malato e non ha preso parte la trasferta gallese di Newport ufficialmente perché “indisposto”. I tabloid inglesi hanno poi pubblicato delle foto che hanno smascherato calciatore, catturandolo in una serata brava a base di alcool con un amico a Belfast, a meno di 48 ore dalla partita di Fa Cup. Una vicenda negativa, in mezzo a risultati già deludenti.

Le scuse di Rashford e i continui dissidi con Ten Hag

In seguito Rashford si è scusato con l’allenatore, la squadra e la società dopo un lungo faccia a faccia. Il club ha deciso solo di multarlo e di non escluderlo (almeno per il momento) dal prossimo match di Premier League fuoricasa contro il Wolverhampton. Non è la prima volta che l’inglese si rende protagonista di episodi simili. L’attaccante, infatti, proprio contro i Wolves era stato escluso dagli undici titolari dopo un ingiustificato ritardo nella riunione di squadra.  All’inizio di questa stagione, invece, ha organizzato una festa di compleanno poche ore dopo la sconfitta per 3-0 nel derby con il City. Un segno di poca maturità. In campionato ha realizzato solo 4 gol e 3 assist e ai Red Devils serve molto di più per allontanarsi dall’anonima posizione di classifica (ottavo posto) che occupano al momento.

Precedente I Rayados continuano a spendere: dal Genk arriva Gerardo Arteaga per 6,5 milioni Successivo Coppa d'Asia, Mancini fuori ai rigori: ai quarti va la Corea del Sud

Lascia un commento