Raphinha lancia il Barcellona, sospesa 10′ per razzismo Getafe-Siviglia

BARCELLONA (Spagna) – Vittoria interna, per 1-0, del Barcellona contro il Las Palmas. All’Estadio Olimpico ospiti in dieci uomini dal 25′, a causa del rosso diretto inflitto ai danni del portiere Alvaro Valles. A ruota un monologo degli azulgrana, a segno poi al 60′ con Raphinha. I catalani accorciano momentaneamente le distanze rispetto alla capolista Real Madrid, in scena domani sera, in casa, contro l’Athletic Bilbao.

Il Siviglia vince tra le polemiche

Termina a reti inviolate Valencia-Maiorca: poche emozioni all’Estadio de Mestalla. Polemiche, invece, a seguito della gara del pomeriggio, Getafe-Siviglia, finita 0-1, sospesa per alcuni minuti, a causa di insulti razzisti. La gara è stata interrotta dopo le offese piovute dagli spalti all’indirizzo di Marcos Acuna, laterale argentino del team ospite, per poi riprendere regolarmente. “Chiediamo rispetto, vogliamo che la gente venga allo stadio non per sfogarsi e dire sciocchezze o per insultare i giocatori. Dobbiamo mettere un freno a questo tipo di persone, segnalarle e vietare loro di entrare negli stadi per ripulire l’immagine del calcio. Il nostro sport esiste per unire, non per separare“, ha detto a fine match l’autore del gol che ha deciso la gara, ovvero Sergio Ramos, primatista assoluto di presenze nella Nazionale spagnola. Osasuna corsaro e vittoria per 3-0 sul campo dell’Almeria. Al Power Horse Stadium gara a senso unico con gli ospiti avanti al 2′ grazie alla rete di Arnaiz. Dopo sette minuti il raddoppio dell’Osasuna con il gol dell’ex Crotone e Sampdoria Ante Budimir. Nella ripresa, infine, il definitivo tris del team di Pamplona, a firma di Munoz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente "Paura in Germania: l'Isis minaccia la strage in Bayern-Borussia" Successivo Lazio-Juve 1-0, rivivi diretta: Marusic in gol al 93', debutto vincente per Tudor

Lascia un commento