Ranieri: “La Fiorentina ha l’acqua alla gola. Non dimentico i 4 anni in viola”

Le dichiarazioni del tecnico blucerchiato in vista del match con la Fiorentina, in programma domenica alle 15.00 al Ferraris

A due giorni dal match con la Fiorentina, il tecnico della Samp si prepara a riformulare una prestazione che sia convincente e riparatoria. In seguito al pareggio col Benevento, il mister chiede riscatto e conferme ai suoi, esponendo alcuni concetti necessari per far fronte alla Fiorentina.

“Rivedendo la partita resto dell’idea iniziale, la mia squadra può fare di più. Io voglio che la mia squadra lotti fino in fondo, sia determinata. A Benevento abbiamo aspettato troppo, nel primo tempo comandavamo la partita poi abbiamo perso impeto. Voglio cuore e determinazione, volontà di dare il massimo. Quando abbiamo preso gol, siamo stati più aggressivi.

La Fiorentina? Un avversario che ha l’acqua alla gola. Il presidente vuole vincere. La partita dell’anno scorso è stata incredibile: perdevamo 3-0 ma la mia squadra fino alla fine cercò il gol. Gli aspetti chiave saranno i loro movimenti, diversi rispetto alla gara di andata. Ci sarà anche Ribéry che non c’era quel giorno. Il mio passato a Firenze? E’ stato indimenticabile, andai quando eravamo in serie B, vincemmo il campionato, la Supercoppa italiana. Quattro anni lì non si dimenticano, sono stato bene con la famiglia Cecchi Gori. Due volte l’anno sono un loro avversario ma solo sul campo.

La Samp è migliorata tanto, abbiamo fatto partite belle, siamo in una posizione in cui possiamo far bene e conquistare punti. Ringrazio il presidente perchè mi ha dato una squadra importante. Tonelli? Non ci sarà, abbiamo anche qualche acciaccato. Gabbiadini? Non è ancora pronto, Ferrari potrebbe essere disponibile ma deciderò sabato sera. Saranno comunque gli uomini giusti.”

Precedente E se Reina si ferma? La Lazio si affida a tre baby talenti: ecco chi sono Successivo Tre rinnovi big, il riscatto di Tomori e Dalot: Milan in campo tra presente e futuro

Lascia un commento