Quella domenica di ordinaria follia al Cibali: spari in curva, un morto. L’assassino era…

12 giugno 1983, ultima giornata del campionato di Serie B: si gioca Catania-Perugia. Poco prima della partita però la tragedia. Un uomo spara sulla folla e uccide Lorenzo Marino e ne ferendone una trentina con il suo fucile. L’assassino era…

Lorenzo Marino muore senza accorgersene, colpito alla testa da un proiettile. È seduto con i suoi amici in Curva Sud al Cibali, è lì che va di solito e ci è andato anche in questa domenica di sole, così gravida di attese: il Catania – il suo Catania – sta lottando per la Serie A.

Precedente La folle richiesta della mamma di Mbappé al Real: una richiesta fuori dal mondo! Successivo Concreto e meno "leggero": è un nuovo Leao. E sono giorni caldi per il suo futuro

Lascia un commento