Quanto vale Radu su Fifa? Il confronto virtuale con gli altri portieri

La serata storta di Radu contro il Bologna non fa altro che mettere la parola fine sul complicato rapporto con l’Inter. E Onana è all’orizzonte…

Andrei Radu è stato protagonista di uno sfortunato incidente in Bologna-Inter, in una delle rarissime occasioni che l’hanno visto scendere in campo con la maglia dell’Inter. Anziché approfittare dell’assenza del capitano Handanovic per mettersi in mostra, il portiere rumeno ha commesso un brutto errore che rischia di compromettere seriamente la corsa Scudetto dei nerazzurri. Un errore prevedibile? Abbiamo provato a chiederlo al database di FIFA, mettendo a confronto la sua resa con quella dello sloveno e con il futuro portiere titolare interista, Onana.


Quanto vale Radu su FIFA —

Nonostante le difficoltà ad affermarsi nell’Inter, Radu vive da tre stagioni il suo momento migliore in FIFA. Il 24enne ha una valutazione complessiva di 75, la più alta da quando è inserito nella serie calcistica, sebbene EA Sports ne abbia rivisto anno dopo anno il potenziale di crescita. Basti pensare che su FIFA 20, quando vestiva la maglia del Parma (anche lì con poche presenze all’attivo, a dire il vero), aveva un potenziale addirittura di 86, mentre oggi questo è stato decurtato fino a 78. Il piede debole vale solo due stelle su cinque, il che spiega la defiance di ieri sera, mentre sul versante delle positività figurano i riflessi da 80, il tuffo da 79, il piazzamento da 75 e il rinvio da 72; da sottolineare anche la peculiarità delle uscite sui cross.

Il confronto con Onana —

Di ben altro registro la parabola dei suoi due “competitor”. André Onana, che viene dato da tempo come erede al trono di Handanovic, vale oggi 82 e ha un potenziale di 85, nonostante abbia un anno in più di Radu. Un punteggio che è comunque falsato dall’anno di assenza su FIFA 21, dove non è stato incluso per la squalifica per doping: sul capitolo precedente aveva una valutazione di partenza di 85 e un potenziale addirittura da 89, a riprova di come, una volta recuperato, il camerunense giocherà ad altissimi livelli. Tra le sue caratteristiche principali figurano la propensione all’uscita, le uscite sui cross e le parate con i piedi, mentre il rinvio è da 86, i riflessi da 83, piazzamento, reattività e tuffo da 81, la presa da 80, la forza da 79 e l’elevazione da 77. Un portiere particolarmente esplosivo, dunque, e un profilo abbastanza diverso rispetto a quello di Handanovic: lo sloveno vale 85 ed è descritto come una “roccia” e un uomo squadra, superando Onana ormai soltanto nel piazzamento da 90 e nei riflessi da 86.

28 Aprile 2022 – 14:13

Precedente Inter, adesso il calendario è una trappola. A Udine un bivio a orari sfalsati Successivo Attacco spuntato e poche idee. Inter, anatomia di un harakiri per nulla annunciato

Lascia un commento