Quanto vale l’Italia? Se va in Qatar, più di 100 milioni

Al momento il valore commerciale della nazionale azzurra è di 90 milioni. Ma tra qualificazione e contratti commerciali si vola. E la finale da sola varrebbe 43 milioni…

Dal nostro inviato Fabio Licari

10 novembre – Firenze

Di apocalisse si parla sicuramente a sproposito, la fine del mondo è ben altro che un Mondiale perso per strada. Ma se fallire la campagna di Qatar 2022 non è un’apocalisse (calcistica, per carità) per l’Italia, allora cos’è? Siamo la Nazionale più vincente escluso il Brasile, quattro coppe, altre due perse in finale, campioni d’Europa, una scuola sinonimo di calcio nel mondo. In fatto di apocalisse abbiamo già dato, avendo mancato il Mondiale 1958 in Svezia, quello di Pelè, e poi Russia 2018, fallimento che mai potremo dimenticare. L’ultimo torneo con il nostro inno risale a Brasile nel 2014, l’ultimo che non ci ha fatto piangere è Germania 2006. Eppure la Nazionale ha continuato a crescere anche dal punto di vista economico: oggi vale circa 90 milioni all’anno, l’obiettivo è superare i 100.

Precedente L’epurato Ramsey e non solo: rendimento e conti, i possibili partenti di Allegri Successivo Usa-Uruguay per la Juve: McKennie e Bentancur si giocano il posto

Lascia un commento