Quando i terroni batterono i polentoni: il debutto da favola dello Stadio del Sole

Circa 62 anni fa la “prima” del nuovo stadio napoletano per la sfida di cartello contro la Juve. Folla indescrivibile, signore sedute al posto della stampa e gran bailamme… Poi la gioia pazzesca di una città per l’inaspettata vittoria sui “nordisti”

Un sole da accecare gli occhi, dopo giorni di pioggia. Domenica 6 dicembre 1959, per Napoli, non è una data qualunque: s’inaugurava lo stadio, che oggi è intitolato a Diego Armando Maradona e all’epoca non era ancora dedicato a San Paolo, in omaggio alla tradizione secondo la quale Paolo di Tarso sbarcò proprio in un porto lì vicino quando approdò per la prima volta in Italia. Semplicemente, al momento del battesimo, era stato chiamato lo Stadio del Sole.

Precedente Pedro: "Ho scelto la Roma per vincere titoli. E Fonseca è l'uomo giusto per farlo" Successivo Genoa, Ballardini: "C'è chi conosce Nicola, ma per noi non sarà un vantaggio"

Lascia un commento