Qatar 2022, Germania-Romania: tedeschi imbattuti da 17 anni

La squadra di Flick, padrona incontrastata del gruppo J, si incrocia con i rumeni a caccia di un secondo posto che varrebbe il pass mondiale. Il vento dei pronostici soffia però contro i ragazzi di Radoi: l’ultima vittoria è datata 03/04

Continua il percorso di qualificazione al Mondiale. Tra novembre e dicembre 2022 le nazionali si sfideranno in Qatar per aggiudicarsi il prestigioso trofeo. Nel gruppo J comanda la Germania di Flick che venerdì sfida la Romania: fischio d’inizio al Volksparkstadion in programma alle 20.45. Arbitra il turco Cakir. I padroni di casa sono in vetta al girone con 15 punti conquistati in sei gare (cinque successi e una sconfitta). L’unico k.o. risale allo scorso 31 marzo: sulla panchina dei tedeschi c’era Low. Contro la Macedonia del Nord finì 2-1: reti vincenti di Pandev ed Elmas. Poi tre vittorie consecutive con ben 12 gol fatti e zero subiti.

QUI ROMANIA

—  

La Romania insegue il sogno qualificazione e vuole provarci in tutti i modi. Pari senza gol contro la Macedonia del Nord nell’ultima sfida, poi due successi contro Liechtenstein e Islanda. Attualmente, la nazionale di Radoi è terza nel girone con 10 punti in sei gare (tre vittorie, un pareggio e due sconfitte). L’obiettivo è centrare almeno la seconda posizione. A marzo contro la Germania è finita 1-0 per gli avversari. Decisivo fu il gol di Gnabry al 17’.

PRECEDENTI

—  

Sono 14 le sfide in totale tra Germania e Romania. Il bilancio è tutto a favore dei tedeschi: nove vittorie contro soli due successi degli avversari, tre i pareggi. Il conto dei gol pende dalla parte della nazionale di Flick: 39 a 18. Per trovare l’ultimo successo della Romania dobbiamo andare alla stagione 03/04, quando gli uomini di Iordanescu si imposero 5-1 a Bucarest: Plesan, Rat, doppietta di Daniciulescu e Caramarin a mettere il timbro sulla sfida. Per i tedeschi rete della bandiera di Philipp Lahm. A sette mesi dall’ultima sfida, le due nazionali si ritrovano nel rush finale del gruppo J. Mancano quattro partite al termine delle qualificazioni. Ogni punto sarà fondamentale per guadagnare l’accesso al Mondiale. Le seconde classificate disputeranno gli spareggi. L’Armenia è a +4 su Markovic e compagni. Tutto è ancora possibile. Venerdì si torna in campo.

Precedente Inter, da Sanchez a Vidal: quanto costa la panchina Successivo Belgio-Francia, dove vedere in tv e in streaming l'altra semifinale di Nations League

Lascia un commento