"Può essere il Sinner del calcio": Yildiz, Inter-Juve e un paragone da sogno

ROMADomenico Marocchino ha parlato dell’esplosione nella Juventus del giovane Kenan Yildiz e lo ha fatto con un paragone importante. AI microfoni di Rai Radio2 nella trasmissione “Campioni del mondo” l’ex giocatore bianconero (dal 1979 al 1983) ha dichiarato sul fuoriclasse turco: “Sinner ha compiuto qualcosa di eccezionale in Australia, è stato strepitoso, ci ha messo passione e freddezza. Se nel calcio di oggi c’è qualcuno che si avvicina a lui? Uno che potrebbe diventarlo in prosepttiva è Yildiz della Juventus, che sa abbinare estro a concretezza. Ha giocato con la sua nazionale e me lo descrivono come un ragazzo molto serio. Magari farà un doppio col nuovo acquisto bianconero Carlos Alcaraz“.

Il ruolo del trequartista in Italia

Purtroppo in Italia negli ultimi anni un po’ per madre natura, un po’ per un tipo di filosofia del calcio, un ruolo come quello del trequartista. Un tempo di Sinner ne avevamo cinque o sei, avevamo Totti, Del Piero, Zola, Baggio, Mancini, e ne dimentico ancora qualcuno, giocatori eccezionali. È venuto a mancare quel ruolo perché è stata data tanta importanza al possesso, che è stata una cosa negativissima per il calcio italiano, chi gioca dietro le due punte si stufa“.

Inter-Juventus e le chances scudetto

A freddo se faccio delle valutazioni sulle rose delle due squadre, dico Juve 20% possibilità di vincere lo scudetto, non di più. Poi nel calcio tutto è possibile. L’Inter ha diverse qualità in più delle altre squadre. In primis ha due pensatori in mezzo al campo, i pensatori ti permettono di modificare un pochettino il tuo tipo di gioco, anche se non sei in giornata“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ligue 1, il Rennes vince contro il Montpellier. Colpo Lens Successivo Bari, Marino traballa. Cannavaro o Bisoli? De Laurentiis sceglie

Lascia un commento