Psg, Mbappé: “Il club sapeva da luglio che volessi andare via”

PARIGI (Francia) – La telenovela legata a Mbappé ha tenuto tifosi del Psg e del Real Madrid in sospeso fino all’ultimo giorno di mercato, ma la trattativa tra i due club non ha trovato un punto d’incontro. La stella francese ha preferito non esprimersi al riguardo in quei momenti concitati, ma lo ha fatto adesso con un’intervista concessa a “Rothen s’enflamme” su RMC: “Ho chiesto di andarmene perché dal momento in cui non ho voluto prolungare il contratto, volevo che la società incassasse denaro per avere un sostituto di qualità. È un club che mi ha dato molto, sono sempre stato felice nei quattro anni che ho passato qui e lo sono ancora. L’ho annunciato abbastanza presto per dare la possibilità di voltare pagina. Volevo che tutti uscissero cresciuti, che uscissero mano per mano, per fare un buon affare. E quando ho capito che non fosse possibile l’ho rispettato. Ho detto: ‘Se non vuoi che me ne vada, rimarrò’“.

I calciatori più pagati al mondo: la top 10

Guarda la gallery

I calciatori più pagati al mondo: la top 10

La verità di Mbappé

La gente ha detto che ho rifiutato sei o sette offerte di rinnovo, che non voglio più parlare con Leonardo, non è assolutamente vero. Mi è stato detto che avrei dovuto parlare con il presidente“. A quel punto Rothen ha provato a incalzarlo: “Forse perché Leonardo non è riuscito a trovare una soluzione con te…“. Mbappé ha così ripreso la parola: “Non sta a me giudicare, ma la mia posizione era chiara. Ho detto che volevo partire e l’ho detto abbastanza presto. Io, personalmente, non ho apprezzato troppo il fatto di dire ‘ok, sta arrivando l’ultima settimana di agosto…’. Quello è una bugia. Ho detto a fine luglio che volevo partire“.

 PSG, prima sconfitta col Rennes: non bastano Messi, Neymar e Mbappé

Guarda il video

PSG, prima sconfitta col Rennes: non bastano Messi, Neymar e Mbappé

Precedente Catanzaro-Fidelis Andria, le quote sono per i calabresi Successivo Caso Koulibaly, da Balotelli a Rio Ferdinand: quanta solidarietà!

Lascia un commento