Procuratori sportivi, confermato Beppe Galli alla guida dell’Assoagenti. Con un triumvirato

Novità importanti nel consiglio direttivo grazie al coinvolgimento di Federico Pastorello, Valerio Giuffrida e Paolo Busardò fra gli altri. Incarico onorario a Giovanni Branchini, rapporti istituzionali ad Alessandro Moggi

I procuratori si compattano e guardano al futuro. La conferma di Beppe Galli alla presidenza viene accompagnata dall’incarico onorario a Giovanni Branchini (con delega agli affari esteri) e dal vicario Alessandro Moggi (a lui i rapporti istituzionali). A sostenere questa sorta di triumvirato ci sono novità significative tra i consiglieri, con un autentico passaggio generazionale: si spiega così il coinvolgimento di Federico Pastorello, Valerio Giuffrida, Paolo Busardò, Francesco Caliandro e Francesco Branchini. Il loro ingresso in scena dà forza ad un movimento che vede ancora coinvolti i senatori Tullio Tinti e Silvio Pagliari. A Raffaele Rigitano tocca la supervisione legale, con la carica di vice-Presidente, mentre a Letterio Pino spetta il prezioso contributo in segreteria. Gli eventi all’orizzonte sono impegnativi, a cominciare dal nuovo regolamento Fifa. È emersa la volontà di promuovere la figura professionale in una fase cruciale per tutto il mondo del calcio.

LA VOTAZIONE

—  

Le elezioni, con una larga partecipazione, si sono tenute a Milano presso il Teatro Blu di via Cagliero. L’Assemblea dell’Associazione Italiana Agenti Calciatori e Società (A.I.A.C.S-Assoagenti) ha nominato il seguente Consiglio Direttivo: Francesco Branchini, Giovanni Branchini (Presidente onorario), Paolo Busardò, Francesco Caliandro, Giuseppe Galli (Presidente), Valerio Giuffrida, Alessandro Moggi (vice-Presidente vicario), Silvio Pagliari, Federico Pastorello, Letterio Pino (segretario nazionale), Raffaele Rigitano (vice-Presidente), Tullio Tinti.

Precedente Ambra, Tapiro dopo la rottura con Allegri. Ma la figlia dell'attrice accusa Max Successivo Lazio, ecco il nuovo sponsor: in tre anni 30 milioni nelle casse del club

Lascia un commento