Precedente Il re torna a casa: è nelle gare senza appello che CR7 si esalta Successivo Continuità, ripetizioni e Charlotte: con il nuovo Skriniar, Ibra fa meno paura

Lascia un commento