Primavera, Roma sempre salda in vetta: Inter battuta 1-0

ROMA – La Roma non si ferma e batte anche l’Inter a domicilio (0-1) grazie a Riccardi su rigore, restando in vetta al campionato. Pari ad occhiali invece per l’Empoli a Lecce dopo una buona prestazione, molto bene il Torino, che si sbarazza della Spal 2-0 e vola al quarto posto in classifica a meno uno dalla Juve. Brutto tonfo del Milan sul campo del Verona: 5-1 il finale, in favore degli scaligeri. 

Inter-Roma 0-1

Dopo le prime fasi di gioco, il primo pericolo lo crea l’Inter alla mezzora, con un spunto di Zanotti che tenta una conclusione in diagonale scoccata da posizione favorevole che si spegne out. Nella ripresa, la Roma passa in vantaggio su un calcio di rigore assegnato per fallo di mano di Fontanarosa in area e trasformato da Riccardi con una conclusione centrale. L’Inter va a caccia del pari: all’11’ buono spunto di Fabbian che dapprima si libera con un pallonetto di Missori e poi tenta la conclusione a rete che sorvola la traversa. Ancora Inter al 19′: ci prova Satriano, il portiere giallorosso Mastrantonio c’è. Il duello tra i due si ripropone al 24′: ancora Satriano alla conclusione, ancora Mastrantonio che neutralizza. Nel finale, Roma in 10 per il secondo giallo rimediato da Faticanti: l’Inter preme ma Mastrantonio sale in cattedra salvando dapprima sul colpo di testa di Casadei (41′) e infine, in pieno recupero, ancora su Satriano. Subito dopo quest’ultimo e Menichelli si azzuffano, espulsi entrambi. Finisce qui. 

Lecce-Empoli 0-0

Parte forte l‘Empoli che mette subito le antenne fuori: Rossi da buona posizione calcia in porta ma il portiere di casa con un balzo felino gli nega il gol. I ritmi sono altissimi, l’Empoli ha le redini del gioco e spinge. Il Lecce ci prova con un tiro da fuori, ma la conclusione non impensierisce il portiere empolese. Nei minuti finali di frazione l’Empoli ha l’occasione per passare ma ancora il portiere del Lecce Samooja con un grande intervento chiude la porta a Rossi.  La ripresa si apre con lo stesso copione e cioè con l’Empoli in avanti a spingere e creare occasioni. All’11’ terzo intervento degno di nota dell’estremo leccese Samooja, questa volta su Boli. Gli azzurri ci provano in tutti i modi, la palla non entra, con il Lecce che prova una reazione, ma la gara termina sullo 0-0.

Verona-Milan 5-1

Il Milan si fa vivo al 4′ con una discesa di Kerkez che arriva al limite dell’area e calcia potente: grande intervento del portiere veronese Kivila che mette in corner. Sul susseguente calcio da fermo, i rossoneri sfiorano ancora la rete con un colpo di testa di Coubis fuori di pochissimo. Poi nel giro di pochi minuti il Verona si scatena, passando prima in vantaggio con Yeboah (10′) e raddoppiando con Squarzoni su rigore (13′). Il Milan è in bambola, non riesce a rispondere e così al 33′ subisce anche il tris, ad opera di Yeboah che realizza la sua doppietta personale. Primo tempo con gli scaligeri avanti di tre reti. La ripresa viene inaugurata dal poker veronese, dopo un autogol di Obaretin sugli sviluppi di un corner. Il Milan come nel primo tempo non è in campo, riesce a segnare il gol della bandiera con Tolomello, ma subisce il quinto gol del Verona su calcio di rigore, realizzato poi da Flacus. Finise 5-1.

Spal-Torino 0-2

Il Torino parte bene e si rende pericoloso con Beaten, che salta l’avversario e prova il tiro da posizione defilata, con l’estremo difensore Rigon che devia in angolo. I granata spingono e al minuto 13′ passano con un colpo di testa di Dellavalle. La Spal risponde al 26′ con Sperti, che colpisce una traversa direttamente da calcio di punizione. Al 38′ però il Torino raddoppia: il solito Angori pennella un bel cross, a centro area c’è Salvini che non si fa pregare e di testa infila il raddoppio. La seconda frazione vede una Spal migliore rispetto ai primi quarantacinque minuti di gioco che produce trame interessanti e che crea occasioni da rete. Al 17′ infatti, Orfei prova la conclusione con il portiere del Torino che deve fare un grande intervento per dirgli di no. Poi la Spal ci prova ancora con Orfei, ma Milan blocca. I granata non stanno immobili e rispondono con Dellavalle di testa. Poi nient’altro: 2-0 per i granata. 

Precedente Classifica Formula 1/ Mondiale piloti e costruttori alla vigilia del Gp del Messico Successivo Arnautovic trascina il Bologna, Samp ko. L'Udinese batte il Sassuolo

Lascia un commento