Primavera, l’Empoli schianta il Milan. La Spal cade in casa dell’Inter

ROMA – Un gran secondo tempo, consente alla Primavera dell’Empoli di superare (3-1) il Milan, in uno scontro che metteva in palio pesanti punti salvezza. C’è riuscita la squadra toscana, che in rimonta non ha dato scampo ai rossoneri che erano passati in vantaggio con Gala dopo appena 11 minuti di gioco. Debutto amaro sulla panchina rossonera quindi per mister Terni, subentrato qualche giorno fa a Federico Giunti, con i rossoneri che incassano il quarto ko consecutivo e vedono da vicino la zona rossa dei play-out. Nell’altra sfida, l’Inter ha la meglio sulla Spal (3-1). I nerazzurri di Chivu conquistano momentamente il primo posto, agganciando e mettendo pressione alla Roma che ha una partita in meno e che sarà costretta a vincere domenica col Cagliari, per tenere a distanza i nerazzurri.

Empoli-Milan 3-1

All’11’ Milan in vantaggio: palla persa sulla destra dall’Empoli, ottima inziativa di Roback che suggerisce per Nasti, che a sua volta serve Gala in area, che conclude a giro sul secondo palo siglando l’1-0. Al 17′ rossoneri ancora pericolosi: palla lunga per Nasti che si ritrova a tu per tu con Biagini, ma solo un miracolo del portiere azzurro evita il raddoppio milanista. L’Empoli si scuote e ci prova al 27′ con Baldanzi, conclusione fuori e al 39′ con Fazzini che dribbla due avversari e va al tiro con Desplanches che respinge di piede. Gli azzurri spingono e al 44′ pareggiano: angolo di Magazzu, palla a mezza altezza sulla quale ai avventa Pezzola che fa centro. La prima frazione si chiude così sull’1-1. Ripresa: primo quarto d’ora spezzettato con tanti falli e poche azioni degne di nota. Al 20′ però il risultato cambia ancora: il portiere rossonero Desplanches sbaglia un passaggio in fase di costruzione dal basso, ne approfitta Degli Innocenti che con un rasoterra, lo beffa. Al 41′ un un retropassaggio di Bonassi, consente al milanista Traore di andare al tiro, ma la conclusione vola alta sopra la traversa. Nel recupero ecco il tris empolese con Magazzu che appoggia in rete su suggerimento di Degli Innocenti. Empoli-Milan 3-1.

Inter-Spal 3-1

Parte meglio la Spal, che però non riesce a pungere nel modo giusto. L’Inter si accende al 27′ quando Franco Carboni pennella col mancino in mezzo per Casadei, ipnotizzato però dall’intervento di Magri con il piede. Sono le prove al vantaggio interista, che arriva due minuti più tardi con Hoti, che svetta di testa sugli sviluppi di un corner e realizza l’1-0. Insiste l’Inter, che al 34′ va al tiro con Jurgens: Magri in uscita si oppone. E’ assedio interista, Csinger salva su Zuberek, mentre Magri in due tempi si oppone a Fabbian.  La Spal non demorde e al 43′ trova il pareggio con Ellertsson dopo uno schema su calcio di punizione con sponda di Nador. Il primo tempo si conlude sull’1-1. Nella ripresa l’Inter mette subito la freccia, guadagnandosi un rigore dopo un tocco col braccio di Borsoi su un cross innocuo di Casadei. Proprio quest’ultimo dal dischetto non sbaglia e riporta avanti i nerazzurri. Brividi per i nerazzurri al 12′ quando Wilke spara da fuori area: palla fuori di poco. La paura interista dura poco però, perchè al 14′ ecco anche il tris. Cross di Franco Carboni, testa di Casadei e palla in rete: 3-1. Al 30′ la Spal sorprende l’Inter, ma Wilke conclude alto sopra la traversa. Poi poco altro, esulta l’Inter.

Precedente Milan-Fiorentina: prima della partita, rossoneri con maglie Puma Re:Jersey Successivo Un caffè con Paolo Maldini: l'esperienza unica del tifoso rossonero a Casa Milan

Lascia un commento