Primavera Inter-Sassuolo 3-2: nerazzurri da soli in testa

ROMA – L’Inter Primavera batte 3-2 il Sassuolo e, approfittando del successo 2-1 della Spal sulla Sampdoria e del pari della Roma con la Juve (2-2), si porta da sola in vetta alla classifica. In coda, successo importante del Torino dopo più di due mesi di digiuno: i granata di Coppitelli battono di misura l’Ascoli e agganciano la Lazio al terzultimo posto, anche se i biancocelesti hanno due partite in meno

Inter-Sassuolo 3-2

Il Sassuolo passa in vantaggio in avvio: al 9′ Paz riceve di tacco da Samele e serve Mattioli che in area batte il portiere nerazzurro Stankovic, 0-1. Il Sassuolo va a caccia del bis dapprima al 13′, ancora con Mattioli (Stankovic c’è), e al 18′ con la conclusione a girare di Mercati. Ma suito dopo l’Inter inizia a rendersi pericolosa, dapprima con una doppia occasione con Fonseca e Wieser, e poi trova il pari al 19′ con Sottini che gira di testa in rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Saccano per il Sassuolo e Hoti per l’Inter cercano il bersaglio grosso poco dopo, ma i nerazzurri si portano in vantaggio al 34′ con Satriano che, servito da Zanotti gira a rete, 2-1. In avvio di ripresa botta e risposta: al 7′ Fonseca cala il tris nerazzurro su calcio di rigore (concesso per fallo di Manarelli su Satriano. Ma il Sassuolo riapre il match al 9′ con Mattioli che approfitta della dormita della difesa nerazzurra e batte Stankovic di testa su cross di Paz, 3-2. Il Sassuolo cerca il pari con Manara, l’Inter la sicurezza con Paz e nel finale i nerazzurri sfiorano il poker con Oristanio la cui conclusione colpisce il palo.

Spal-Sampdoria 2-1

Spal subito in vantaggio: al 7′ cross di Yabre e deviazione vincente di Ellertson. Nella ripresa la Spal sfiora il raddoppio al 13′ con Seck che in area colpisce male facilitando la vita a Zovko che può bloccare. Seck torna a provarci al 21′: buono lo spunto, non altrettanto la conclusione che termina alta. Al 26′ gli spallini raddoppiano: a centrare la rete è Moro con un diagonale che, aiutato dal rimbalzo, supera Seck. La Sampdoria la riapre subito: al 31′ sugli sviluppi di un corner, Obert dal limite insacca, 2-1. I blucerchiati allora cercando anche il pari: al 35′ Trimboli impegna Galeotti direttamente da calcio di punizione. Nel finale la Samp cerca l’assedio, ma il risultato non cambia più.

Ascoli-Torino 0-1

Il Torino parte volitivo: al 7′ doppio tentativo, dapprima con Karamoko, poi con Savini. Alto, al 10′ il tentativo di Lovaglio, mentre un minuto dopo Karamoko, a tu per tu con il portiere avversaio, spedisce altissimo. Lo stesso Karamoko si renderà pericoloso dapprima al 24′ (il portiere dell’Ascoli Bolletta risponde presente), poi al 38′, fuori misura. Nella ripresa il copione non cambia: il Torino continua a spingere senza trovare la via del gol. Subito Cancello al 9′ e un minuto dopo il solito Karamoko; al 12′ conclusione di Lamarca, ma Bolletta c’è. Al 23′ si vede anche l’Ascoli: conclusione interessante di Cudjoe, palla di poco a lato. Al 37′ il gol partita: sugli sviluppi di un calcio piazzato parte il contropiede granata, Vianni parte tutto solo nella metà campo avversario, supera l’ultimo ostacolo rappresentato dal portiere Bolletta e deposita in rete.

Precedente Serie A: Roma e Milan non vanno oltre lo 0-0 e si studiano per la Finale Successivo TMW News - Juve, a Udine tra dubbi e riflessioni sul futuro. Atalanta, test Sassuolo

Lascia un commento