Primavera Cagliari-Roma 2-2: Satriano, pari all’ultimo. Inter, derby ok

ROMA – Oggi alle 15 sono scesi in campo tre incontri per la decima giornata del campionato Primavera. Due succesi esterni (Torino e Inter nel derby) e un pari, quello della Roma con il Cagliari

Cagliari-Roma 2-2

Cagliari in vantaggio al 12′ con Kouda che approfitta di un passaggio sbagliato di Boer. La Roma cerca il pari per due volte con Podgoreanu (23′ e 25′), il Cagliari ci prova con Conti (30′) e Contini (38′), poi nel finale i rossoblù si salvano con Klavan che respinge sulla linea sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa, Roma subito pericolosa con Palomba che sfiora l’autorete; giallorossi pericolosi anche al 18′ con Tall. E’ di quest’ultimo il pari al 24′. Di nuovo avanti il Cagliari al 39′: Buttaro stende in area Tramoni, calcio di rigore trasformato da Contini. In pieno recupero, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, arriva il 2-2 definitivo con Satriano.

Milan-Inter 0-3

L’Inter batte il Milan 3-0 nel derby, andando a più tre dai rossoneri e -4 dalla vetta. Subito pericoloso Oristanio per l’Inter, nerazzurri in vantaggio al 21′ con Satriano, approfittando di una disattenzione difensiva degli avversari. Raddoppio al 32′ con tiro dal limite di Vezzoni, poi al 42′ Satriano firma doppietta e tris di testa su una punizione di Oristanio. Nella ripresa il Milan cerca di riaprire la partite con Stankovic al 24′ ma il risultato non cambia più. 

Genoa-Torino 0-1

Parte bene il Genoa, ma il Torino fa buona guardia e cerca l’azione di rimessa. Il primo pericolo vero e proprio dell’incontro arriva al 44′ quando il Genoa va via sull’asse Estrella-Kallon con la conclusione di quest’ultimo che colpisce il palo. Nella ripresa il Genoa ci prova al 31′ con Serpe, Celesia salva sulla lina. Torino in vantaggio al 39′: Gyimah lancia Vianni che batte Tononi, 0-1. Nel finale, ultimo sussulto del Genoa con Della Pietra, palla a lato.

Precedente Lazio, Radu ci prova: differenziato, punta il Bayern Successivo Juve, Cristiano Ronaldo ritrova il Porto: l'ultima volta vinse il primo Puskas Award

Lascia un commento