Prima della Viola… il tartufo: così Ibrahimovic è diventato ambasciatore

Anche Maldini e Pioli presenti all’evento. La lista dei testimonial del tartufo bianco di San Miniato si arricchisce di un nuovo fuoriclasse dopo Totti, Cristiano Ronaldo, Buffon e tanti altri

Prima della partita… i tartufi. Zlatan Ibrahimovic, Paolo Maldini e Stefano Pioli si sono avvicinati in modo diverso dal solito a Fiorentina-Milan, big match di Serie A in programma stasera al Franchi alle 20.45. Ibra si aggiunge così alla squadra degli ambasciatori del tartufo bianco di San Miniato: il fuoriclasse svedese ha ricevuto dal presidente di Fondazione San Miniato Promozione Marzio Gabbanini e dal sindaco di San Miniato Simone Giglioli la nomina di ambasciatore dell’eccellenza culinaria sanminiatese, nonché un cofanetto di prodotti contenenti il più caratteristico, ricercato e costoso fungo ipogeo che nasce su quelle colline.

Maldini e Pioli

—  

Nella stessa giornata anche Paolo Maldini, leggenda rossonera e attuale d.t. del Milan, è stato omaggiato da Gabbanini e Giglioli. È stata una giornata speciale anche per il piccolo Pietro Gozzini, tifoso del Milan che ha avuto l’occasione di salutare il suo idolo Ibrahimovic e di dare il gagliardetto del San Miniato Basso – la squadra in cui milita come portiere – all’allenatore del Milan Stefano Pioli, che è ambasciatore del tartufo dai tempi in cui allenava la Fiorentina.

Lista d’eccellenza

—  

Calcisticamente parlando, la squadra degli ambasciatori del tartufo è un vero dream team: Giancarlo Antognoni, Gigi Buffon, Giorgio Chiellini, Vincenzo Montella, Miralem Pjanic, Diego Simeone, Francesco Totti e Cristiano Ronaldo. E come dirigenti Adriano Galliani, Pantaleo Corvino, Giuseppe Marotta, Fabio Paratici. Senza dimenticare le grandissime personalità che hanno il “compito” di far conoscere il bianco sanminiatese nel mondo: l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il tenore Andrea Bocelli, il conduttore Paolo Bonolis, gli attori Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni, gli ex ministri Maurizio Martina e Cécile Kyenge, il vincitore di Giro, Tour e Vuelta Vincenzo Nibali e molti altri ancora. La consegna è avvenuta in mattinata all’Hotel Excelsior di Firenze, dove il Milan si trovava prima di spostarsi al Franchi per la partita.

Precedente Napoli, i convocati di Spalletti per la gara con l'Inter Successivo Atalanta travolgente: manita allo Spezia e terzo posto insieme all'Inter

Lascia un commento