Prima Categoria in Liguria: pugni dopo la partita, arbitro 18enne finisce in ospedale

L’aggressione nella sfida tra Quiliano&Valleggia e Campese. Dopo il pareggio degli ospiti nel recupero la follia di un tesserato della squadra di casa

Un arbitro di 18 anni della sezione di Imperia è finito in ospedale dopo esser stato preso a pugni da alcuni tesserati del club savonese al termine della partita Quiliano&Valleggia – Campese, valida per il campionato di Prima Categoria e finita 3-3. A scatenare la furia è stato il gol del pareggio della Campese segnato nei sei minuti di recupero concessi dall’arbitro.Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. «Una vergogna per tutti e per il movimento calcistico ligure che fortunatamente non è questo – ha detto Giulio Ivaldi, presidente del Comitato ligure Figc al Secolo XIX -. Siamo alle prime giornate di campionato, abbiamo fatto una fatica immane per tenere il movimento unito durante la pandemia e ripartire come sta avvenendo. Fermiamo, per favore, la violenza nei fatti e nelle parole che la alimentano”.

le reazioni

—  

E’ successo ieri pomeriggio allo stadio Picasso di Quiliano. Dopo il pareggio ottenuto dagli ospiti, l’arbitro, il diciottenne Mehmet Akif Kartal sarebbe stato aggredito da tesserati del club savonese. “Non è successo nulla di grave, di questo sono certo – è la versione del presidente del Quiliano, Giorgio Landucci-. Ho visto l’arbitro dopo la partita nello spogliatoio e non mi sembrava sconvolto ma sinceramente non so cosa sia accaduto. L’episodio è avvenuto in un angolo nascosto del campo. Il direttore di gara denuncia di aver subito violenza, vedremo di risolverla come meglio possiamo. Se è successo qualcosa di sgradevole la società Quiliano & Valleggia lo condanna con fermezza”. Però ha poi aggiunto: “L’arbitro ha concesso 6’ di recupero senza segnalarlo ha fatto proseguire fino alla rete del pareggio degli ospiti. Secondo noi la direzione di gara non è stata delle migliori”.

Precedente Sorpresa Koulibaly: "Mondiale ogni due anni? Progetto positivo..." Successivo Luciano Favero compie 64 anni, gli auguri della Juventus

Lascia un commento