Pogba, ore decisive: la Juve in ansia

Si allunga l’attesa per conoscere i tempi di recupero di Paul Pogba dopo la lesione al menisco esterno del ginocchio destro subita durante la tournée negli Stati Uniti della Juventus.

Pogba, martedì il consulto con Sonnery-Cottet

A ormai una settimana dall’infortunio, infatti, il calciatore e il club bianconero non hanno ancora preso una decisione definitiva sul percorso da intraprendere. La giornata chiave sarebbe dovuta essere quella di lunedì, quando era stato fissato il consulto in Francia con il luminare Bertrand Sonnery-Cottet, ma la visita è stata rimandata di 24 ore. L’attesa quindi si sposta a martedì 2 agosto, giorno che potrebbe essere uno spartiacque potenzialmente decisivo per la stagione di Pogba e anche per quella della Juventus, oltre che per le prossime mosse di mercato del club.

Serie A, tutti gli infortunati: Pogba ai box con Chiesa e Ibrahimovic

Guarda la gallery

Serie A, tutti gli infortunati: Pogba ai box con Chiesa e Ibrahimovic

Pogba e l’infortunio al menisco: i tre possibili scenari

Il parere di Sonnery-Cottet, il chirurgo che ha operato Zlatan Ibrahimovic per ricostruire il legamento del crociato anteriore del ginocchio sinistro, sarà fondamentale per orientare la scelta di Pogba, sospeso tra tre possibili scenari: la terapia conservativa, la meniscectomia e l’intervento di sutura, in ordine crescente di tempo di recupero. La localizzazione della lesione di Pogba sembra sconsigliare la terapia conservativa, che permetterebbe al giocatore di tornare in campo entro poche settimane, ma senza aver risolto del tutto il problema al menisco che lo assilla già dall’ultima parte della sua seconda esperienza al Manchester United. La soluzione di mezzo, la meniscectomia selettiva, ovvero la “semplice” rimozione del pezzo di menisco lesionato, consentirebbe al giocatore di rientrare entro un paio di mesi, ma anche in questo caso non risolverebbe del tutto la sofferenza meniscale e non escluderebbe possibili complicazioni cartilaginee. Solo l’intervento di sutura, ovvero la cucitura della zona di lesione del menisco, garantirebbe la guarigione, ma tale scenario comprometterebbe buona parte della stagione del Polpo, costretto a uno stop tra i tre e i cinque mesi e quindi a rinunciare al Mondiale in Qatar, ipotesi che il francese non sembra voler prendere in considerazione.

Juve in ansia, Pogba rischia un lungo stop

Guarda il video

Juve in ansia, Pogba rischia un lungo stop

Juve, la decisione di Pogba influenzerà il mercato

In mezzo c’è la Juventus, che non interferirà nella scelta del giocatore, ma che ovviamente guarda con preoccupazione a un’eventuale assenza prolungata dai campi di Pogba, il fiore all’occhiello del mercato estivo insieme ad Angel Di Maria. In base all’esito del consulto e alla scelta finale del giocatore i dirigenti bianconeri orienteranno anche il taglio da dare all’ultimo mese di mercato alla luce anche dell’emergenza che si sta profilando a centrocampo, dove Allegri sarà costretto a fare a meno anche di Weston McKennie per almeno tre settimane dopo la lesione alla spalla subita alla vigilia dell’amichevole contro il Real Madrid.

Precedente Calciomercato Serie C, Crotone: per la difesa ecco Bove Successivo Calciomercato Sampdoria, c'è l'offerta al Porto per Romário Baro

Lascia un commento