Pogba, lesione al menisco laterale: si deve operare, starà fuori 2 mesi

Il francese non parteciperà alla trasferta di Dallas e nelle prossime ore verrà sottoposto a una visita ortopedica specialistica. Salterà l’avvio di campionato

dalla nostra inviata Fabiana Della Valle

25 luglio – Dallas (Usa)

Quarantacinque minuti in campo contro il Chivas, qualche lampo della sua classe, un gran tiro che poteva diventare gol e la tiratina d’orecchie di Massimiliano Allegri: “Pogba ha avuto una buona occasione all’inizio ma poi ha gigioneggiato troppo e lui, che ormai non è più un giovane, non lo deve fare”. Tanto è durata la tournée americana del Polpo, che salterà non solo la prossima sfida di Dallas contro il Barcellona (in programma nella notte tra oggi e domani) ma anche il primo mese abbondante di campionato, forse anche di più. L’ottimismo delle prime ore ieri ha lasciato il campo a una previsione decisamente meno confortante: il fastidio al ginocchio destro in realtà è causato da una lesione al menisco che molto probabilmente costringerà Pogba ad operarsi e a stare lontano dal campo almeno per i prossimi due mesi. Una brutta tegola per la Juventus, che puntava sul nuovo numero dieci per una partenza lanciata in campionato.

Intervento in Usa

—  

Ieri Pogba non si è allenato, in mattinata è rimasto in albergo mentre la squadra faceva l’ultimo allenamento a Los Angeles prima della partenza in serata per Dallas. Non è salito sul volo per il Texas e la Juventus ha diffuso un comunicato sulle sue condizioni: “Pogba è stato sottoposto ad approfondimenti radiologici che hanno evidenziato una lesione del menisco laterale. Nelle prossime ore sarà sottoposto a una consulenza specialistica”. La strada più probabile è quella dell’intervento: se il consulto che il centrocampista farà negli States nelle prossime ore confermerà le sensazioni dei medici bianconeri, il Polpo sarà subito sottoposto a intervento in una clinica americana, per accelerare i tempi. Le possibilità di scongiurare l’operazione non sono molte, soprattutto perché si tratta di un problema che il giocatore si porta dietro da tempo e che sarebbe meglio risolvere una volta per tutte.

Due mesi out

—  

Così Pogba non ci sarà sicuramente per il debutto in campionato contro il Sassuolo nella sera di Ferragosto e salterà anche la prima giornata di Champions League, a inizio settembre. Il rientro in campo in caso di intervento è prestito per fine settembre-inizio ottobre. Allegri dovrà far fronte all’emergenza schierando come mezzala sinistra Adrien Rabiot, che non è partito per l’America per motivi personali e adesso è in ritiro con l’Under 23. L’ex Psg non è più considerato sul mercato (si erano fatti avanti alcuni club inglesi, ma nessuno di gradimento del giocatore) perché è il sostituto naturale del Polpo. Contro il Barcellona invece Allegri sta pensando di far giocare in quella posizione il giovane argentino Soulé, che domenica è stato provato nella mediana a tre con Locatelli in regia e McKennie a destra. Pogba si era fermato nell’allenamento di sabato pomeriggio: ha sentito una fitta al ginocchio destro al termine di un esercizio di tecnica e ha chiesto subito l’intervento dei sanitari. Quando è uscito dal campo zoppicava ed è stato accompagnato fuori dal medico e da un altro membro dello staff, però ha mostrato il pollice ai compagni per fare capire che era tutto a posto. Domenica mattina è rimasto in albergo, mentre i compagni s’allenavano sul campo della Loyola Marymouth University, per lavorare in palestra e in piscina. Nel pomeriggio invece ha seguito i compagni da bordo campo, divertendosi a far roteare il pallone con le mani e sulla testa e concedendosi ai selfie dei tifosi. A gli chiedeva come si sentisse aveva risposto “bene”, forse per allontanare i cattivi pensieri. Gli esami però hanno spazzato via ogni residuo dubbio: la tournée del Polpo è già finita e i tifosi dovranno aspettare ancora un po’ per godersi le sue magie. f.d.v.

Precedente Champions, un mese al sorteggio per le 4 italiane: il girone durerà meno di due mesi Successivo Osimhen "Posso ancora migliorare"/ "Bayern Monaco? Solo voci, Napoli da scudetto"

Lascia un commento