Pogba esulta e fa sognare i tifosi della Juve: “A Torino sto bene…”

Il francese: “Parlo sempre con i miei ex compagni bianconeri. Ma ho ancora un anno di contratto con lo United, poi vedremo”. E Deschamps elogia Theo Hernandez: “Ha fatto bene”

Un incrocio dei pali colpito su punizione e una prestazione da leader fatta di corsa, lotta e tocchi di classe. Paul Pogba a Torino ha infiammato i tifosi francesi, ma non solo. Perché quelli della Juve sognano di rivederlo allo Stadium. E il centrocampista, al termine della partita vinta contro il Belgio in Nations League, lascia aperta una porticina. “Parlo sempre con i miei ex compagni alla Juventus – ha detto – . Ma ora sono a Manchester, ho ancora un anno di contratto, poi vedremo. Ma a Torino sto bene”. Pogba ha poi commentato così la partita: “Abbiamo iniziato bene, poi ci siamo abbassati e abbiamo subito due gol, merito del Belgio che in contropiede è molto forte. Nel secondo tempo però è stata un’altra partita e sono contento della nostra prestazione. E ora siamo in finale con la Spagna”, ha concluso.

deschamps

—  

Il c.t. francese non nasconde la felicità per la vittoria. Ma rende merito agli avversari: “Nella seconda parte della sfida il Belgio ci ha obbligati a giocare molto bassi e faticavamo a ripartire. Nella ripresa invece abbiamo dimostrato che la Francia è competitiva. Ho cambiato sistema da 1-2 partite e ci vuole tempo, che non c’è. Abbiamo dimostrato carattere e qualità. I nostri attaccanti hanno messo pressione. Mbappé è stato sfortunato all’Europeo, oggi ha segnato un rigore importante”. E sulla sfida di domenica ha detto: “Molti avrebbero pensato ad una finale Italia-Belgio. Il Belgio è al primo posto del ranking da tanti anni e noi non eravamo sulla stessa strada. La Spagna ha dimostrato di essere forte contro l’Italia, che ha lottato in dieci fino alla fine. Gli spagnoli li conosco. Ci faranno correre”.

su theo

—  

E infine ecco il suo commento sul milanista Theo Hernandez, autore della rete che ha regalato la vittoria alla Francia: “Ha fatto un gol decisivo alla sua seconda presenza. Convocarlo prima? Ci sono tanti giocatori. Ci stavo pensando da un po’. Nella fase offensiva è un grande giocatore, ma in difesa può crescere ancora. Già alla prima presenza aveva fatto bene, come oggi”.

parla griezmann

—  

Nel post gara ha parlato anche Griezmann: “Abbiamo saputo gestire una partita fantastica. All’intervallo Deschamps ci ha detto che dovevamo andare a prenderli, che se avessimo segnato un gol avrebbe cambiato la partita e così è stato. Abbiamo un buon gruppo e ora dobbiamo recuperare e pensare alla finale di domenica. Sul 3-2 eravamo ben concentrati, sapevamo di aver commesso un errore contro la Svizzera all’Europeo, e ora vogliamo dimostrare che abbiamo la capacità di vincere contro qualsiasi squadra. Sono molto orgoglioso di questo gruppo di giocatori”.

Precedente "PSG fa concorrenza sleale"/ Tebas (Liga): "Ho le prove dell'inganno sul fair-play" Successivo Roma, Mancini e Cristante pronti a rinnovare: gli agenti a Trigoria per strappare un aumento

Lascia un commento