Pogba è ripartito per l’Italia. Nessuna operazione, per ora…

La Juve ha deciso di prendersi un po’ di tempo per capire bene come affrontare la lesione al menisco. Scartata la decisione di intervenire subito negli Usa, dopo nuovi controlli si vedrà il da farsi

Dalla nostra inviata Fabiana della Valle

27 luglio – DALLAS (Usa)

Fermi tutti. Pogba non si opera in Usa. Anzi: il francese è già ripartito per tornare in Italia. Una volta a Torino farà un altro consulto prima di decidere se e dove essere operato. Un cambiamento di rotta materializzatosi in poche ore in casa Juve. La società si è presa un po’ di tempo per capire bene come intervenire. La prima idea, dopo l’infortunio di sabato scorso al menisco, era quella di operarlo subito negli Usa per accelerare anche i tempi di recupero (comunque fra i 40 giorni e i due mesi), poi ha prevalso la linea più attendista. Anche se, va detto, l’operazione pare inevitabile.

Una fitta in allenamento

—  

Ricordiamo che Pogba ha una lesione al menisco laterale e salterà di sicuro la prima parte di stagione col rischio di perdere 9 partite fra campionato e Champions League. L’infortunio durante l’allenamento di sabato è emerso durante un esercizio di tecnica. Nessuno scontro di gioco: ha sentito una fitta mentre calciava. Ora il viaggio verso l’Italia. È prevedibile una decisione entro un paio di giorni dal suo arrivo, dopo una serie di controlli accurati.

Precedente Diretta/ Italia Spagna (risultato finale 9-8): il Settebello va al match per l'oro! Successivo Juve-Barcellona, le pagelle: Kean, doppietta da 7. Bremer stoppa Lewa: 6,5

Lascia un commento