Pogba ammette: “La Francia è una boccata d’aria fresca. Periodo buio allo United”

PARIGI (Francia) – “Non avevo mai vissuto un periodo così difficile nella mia carriera. La Francia è stata una boccata d’aria fresca, il gruppo è eccezionale, davvero magico“. Parole di Paul Pogba, rilasciate ai microfoni di RTL France, dopo la vittoria ottenuta contro il Portogallo (che ha permesso alla nazionale di Deschamps di staccare il pass per i play-off di Nations League con un turno d’anticipo) e alla vigilia dell’ultima sfida del gruppo 3 di Lega A, domani (martedì 17 novembre) a Saint-Denis con la Svezia di Kulusevski

Pogba-United, aria di addio

Il 27enne centrocampista ex Juventus sta vivendo, per sua stessa ammissione, una delle stagioni più buie della propria carriera. Relegato in fondo alle gerarchie del tecnico Solskjaer, dietro a McTominay, Fred e Bruno Fernandes, il “Polpo” fatica a trovare continuità con la maglia del Manchester United. Lo stesso ct francese, con cui condivide un passato in bianconero, aveva parlato in conferenza di un Pogba in netto ritardo di condizione: “Non è nella sua forma migliore. Come tutti i calciatori che giocano poco nel proprio club, è influenzato mentalmente. Non si può dire che sia soddisfatto“.

Che fine ha fatto Paul Pogba?

Precedente Aubameyang, disavventura in Gabon: bloccato in aeroporto con la nazionale Successivo Tevez, fallaccio record: entrata killer dopo 3 secondi

Lascia un commento