Plusvalenze Napoli, affare Osimhen: De Laurentiis interrogato in Procura a Roma

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è arrivato da pochi minuti in Procura, a Roma, per essere interrogato nell’ambito dell’indagine che lo vede accusato di falso in bilancio. Il procedimento è quello legato a presunte plusvalenze fittizie intorno all’acquisto dell’attaccante Victor Osimhen nel 2020 dalla squadra francese del Lille. Per questa vicenda, nel gennaio scorso, i pm di piazzale Clodio hanno sollecitato per il patron del Napoli e altri indagati la richiesta di rinvio a giudizio. Proprio De Laurentiis ha chiesto di essere interrogato dopo la chiusura delle indagini preliminari.

Le cifre dell’operazione Osimhen

Nel 2020 il centravanti nigeriano è stato il trasferimento più oneroso di sempre nella storia del Napoli. De Laurentiis aveva svelato le cifre dell’operazione dopo il suo arrivo: “È un contratto che cuba 80 milioni. Settanta pagabili in 5 anni e 10 milioni di bonus a determinati risultati. Il Lille ha preso da noi Karnezis, Manzo, Palmieri e Liguori. Sono due operazioni separate. Contratto che parte da 4 milioni per il primo anno per i prossimi cinque. Aumenterà di anno in anno fino a 4,5 finali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Gasperini, contro la Fiorentina previsto cordone sicurezza: il motivo Successivo Rubiales torna a Madrid: prelevato all'aeroporto dalla Guardia Civile

Lascia un commento