Playoff Serie C: la Feralpisalò batte la Reggiana 2-1 e passa il turno

REGGIO EMILIA – Bis per la Feralpisalò che dopo aver vinto la gara d’andata del secondo turno della fase nazionale dei playoff, si ripete al Mapei eliminando la Reggiana: i gardesani, nel turno successivo, affronteranno la vincente del confronto tra Entella e Palermo. A decidere l’incontro è l’uno-due di Miracoli nella prima frazione, nella ripresa accorcia Cremonesi

La partita

Al 23′ primo grande brivido del match: Feralpisalò all’attacco, palla filtrante per Carraro che conclude a rete a tu per tu col portiere avversario Venturi, ma la palla impatta sul palo. Al 34′ i gardesani passsano comunque in vantaggio: Balestrero viene steso da Rossi, l’arbitro assegna la massima punizione, con qualche protesta della Feralpi che chiede anche il rosso per l’autore del fallo. Dal dischetto Miracoli trasforma. Raddoppio immediato: un minuto dopo infatti Balestrero serve Miracoli che tutto solo davanti a Venturi non fallisce il raddoppio. Ad inizio ripresa la Reggiana si scuote: subito pericoloso Guglielmotti al 1′, poi al 3′ arriva la rete, con Cremonesi che insacca di testa su cross di Contessa. La Feralpisalò cerca di riprendere il largo al 19′ con una ripartenza di Balestrero: provvidenziale il recupero di Cremonesi. Qualche protesta, al 27′ del neoentrato Arrighini che lamenta un tocco di mano in area della Feralpisalò: l’arbitro lascia correre. Va invece a caccia del pari la Reggiana, che al 34′ ci prova con Lanini che, su cross di Guglielmotti, trova solo un calcio d’angolo. Al 35′ tegola per la Reggiana: Cremonesi, già ammonito, rimedia il rosso per un gomito troppo alto. Ma la squadra di Diana sfiora ugualmente il pari un paio di minuti dopo quando Rozzio, con un colpo di testa su cross di Rossi, spedisce il pallone ad impattare sulla traversa. Ci prova ancora Rozzio al 42′, ma è strepitoso l’intervento del portiere gardesano Liverani a sventare il pareggio. Non restano a guardare gli ospiti di Vecchi che cercano ancora il tris al 44′ in contropiede, ma la conclusione di Balestrero è facile per Venturi. 

Precedente CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022/ Juan Pedro Lopez maglia rosa, Bardet è fuori! Successivo Le partite di oggi: il programma di sabato 21 maggio