Pjaca: “Juve? Capisco i tifosi, ma spero in un futuro al Torino”

TORINO – “Mi sento bene nonostante il piccolo problema prima della Fiorentina, ora mi sto preparando al meglio. Ruolo? Naturalmente mi sento un esterno sinistro e lì posso dare il massimo, ma vedremo. Qui al Torino spero di poter esplodere definitivamente e Juric mi ha detto cosa si aspetta da me“. Così Marko Pjaca, arrivato in prestito dalla Juve e già sceso in campo con la maglia del Torino durante la sua conferenza stampa di presentazione. “Il mister pensa di utilizzarmi da esterno sinistro/trequartista, qui voglio giocare con continuità dopo tanti infortuni. Lo scetticisismo dei tifosi? Lo capisco, ho giocato nella Juve, ma spero che il mio futuro sarà qui. Darò tutto per il Torino e non ci saranno problemi, vogliamo far meglio rispetto agli ultimi anni e far felici i tifosi. Brekalo? Lo conosco ed è molto forte, farà una bella stagione e io lo aiuterò“. Su capitan Belotti: “Da avversario lo conoscevo e avevo visto le sue qualità, sta lavorando tanto ed è una bravissima persona: posso solo parlar bene di lui“.

Gonzalez super, Vlahovic c'è: la Fiorentina batte il Torino

Guarda la gallery

Gonzalez super, Vlahovic c’è: la Fiorentina batte il Torino

Pobega: “Giocherò dove vorrà Juric”

Insieme al croato presentato anche Tommaso Pobega: “Lo studio? Un’alternativa alla carriera calcistica, ho terminato il primo anno di economia e ora, nonostante qualche esame indietro, sono al secondo anno della triennale. Sono arrivato qui per migliorare e crescere“. Il centrocampista arrivato in prestito dal Milan ha parlato anche della sua possibile collocazione tattica: “Valuterà il mister dove dovrò giocare e io mi adatterò: porto la mia intensità, ma devo lavorare sul ruolo di play. Juric? Ho visto subito la sua impronta e per un giocatore è importante sapere cosa fare in campo. Ora stiamo lavorando sugli errori cercando di correggerli, soprattutto nel gestire i momenti della partita”. Sulla scelta del Torino: “Una strada presa insieme al mio procuratore, facile nonostante i tempi un po’ lunghi. Il prestito? Non ho scelto io le dinamiche e non sta a me decidere, non mi cambia niente. Sono arrivato in una società storica e ambiziosa: non so dire dove arriveremo, ma provremo a fare il massimo possibile“.

Precedente "Pjanic, spunta il Besiktas: i turchi lo chiedono in prestito" Successivo Giorgio Chiellini unico calciatore della Juventus a non salutare Cristiano Ronaldo sui social

Lascia un commento